MotoGp | Le pagelle di Jerez: Marquez e Rins stupiscono, disastro Lorenzo..

MotoGp | Le pagelle di Jerez: Marquez e Rins stupiscono, disastro Lorenzo..

6 Maggio 2019 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Eccoci di nuovo qui per dare i voti ai protagonisti del gp di Jerez vinto da Marc Marquez, seguito da un confermato Alex Rins e da un ritrovato Maverick Vinales.

Marc Marquez 10: Perfetto, in gara sembra sempre gestire mostrando il suo massimo potenziale solo per scappare. Fermato solo da un problema tecnico ad Austin, al momento sembra imbattibile. Campione.

Alex Rins 9: Nascosto in qualifica, vero tallone d’Achille del pilota spagnolo e della Suzuki. In gara è un animale che ricorda il Rossi degli anni passati, può candidarsi a rivale di Marquez per il mondiale. Confermato.

Maverick Vinales 8,5: Miglior Yamaha all’arrivo, primo podio stagionale su un circuito in cui storicamente ha fatto sempre male. Tutti si aspettavano una risposta e lui risponde presente, parte bene e gestisce le gomme difendendosi con gli artigli dal ritorno delle Ducati. Ritrovato.

Andrea Dovizioso 7: Pista storicamente ostica al pilota forlivese e alla sua Ducati. Nelle prove libere sembrava tra i piloti in lizza per la vittoria, tutta via il Dovi sembra accontentarsi della quarta piazza, non tentando mai un attacco a Vinales. Rimandato.

Danilo Petrucci 6,5: Miglior prestazione stagionale, ma è un quinto posto e guida una delle migliori moto del lotto. Anche lui nelle prove libere sembra poter spaccare il mondo salvo poi deludere puntualmente in qualifica. Benino in gara, anche se si limita a stare dietro al compagno di squadra. In crescita.

Valentino Rossi 6: Male per tutto il weekend, sbaglia clamorosamente in qualifica mancando la Q2. In gara, come al suo solito, riesce a rimediare cogliendo una discreta sesta posizione, tuttavia resta il rimpianto per una qualifica buttata. Incompleto.

Franco Morbidelli 7: Grande qualifica, in gara disputa una prima parte da campione, si perde alla fine dimostrando una certa inesperienza nel gestire le gomme, arriva comunque come primo team indipendente al traguardo. In palla.

Fabio Quartararo 8: Peccato, sembrava averne più del nostro Morbidelli, fermato da un problema sul più bello. Si porta con sè il record di poleman più giovane di sempre, destinato a restare nel suo polso ancora per un po’. Predestinato.

Cal Crutchlow 5: Deludente, continua il suo periodo negativo. Ci si aspetta di più da un pilota che guida una Honda ufficiale. Bocciato.

Aleix Espargaro 7: Lotta con l’Aprilia, ha il pregio di provarci sempre. Guerriero.

Jorge Lorenzo 4: Riuscire a far peggio del periodo in Ducati era difficile, ma il pilota maiorchino sta riuscendo nell’impresa di infrangere anche questo record. Si fa vedere solo per una prima posizione in FP1, poi scompare. Disastroso.

+ posts