MotoGp | Le pagelle del Gp d’Italia: Petrucci, che fame!

MotoGp | Le pagelle del Gp d’Italia: Petrucci, che fame!

4 Giugno 2019 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 1 Minuto

Diamo i voti ai protagonisti del gp del Mugello vinto da Danilo Petrucci davanti a Marc Marquez e Andrea Dovizioso.

Danilo Petrucci 10: Gara al limite della perfezione, vince per la prima volta in carriera dopo 124 tentativi. Bravo Petrux!

Marc Marquez 9: Limita i danni rischiando addirittura di vincere. Esclusi alcuni comportamenti, è il pilota più forte della griglia a mani basse.

Andrea Dovizioso 7: Maluccio, era una pista in cui doveva guadagnare punti su Marquez e torna a casa perdendo altri quattro punti e con un compagno che inizia a diventare scomodo.

Alex Rins 8: Si conferma l’uomo della domenica, guadagna undici posizioni e arriva attaccato a i primi tre. Purtroppo paga un filo di motore, ma in curva la Suzuki sembra poter competere come miglior moto del lotto.

Takaaki Nakagami 8: Chapeau. Che prestazione per il pilota giapponese, primo pilota indipendente al traguardo, solido e veloce, neanche troppo distante dai primi.

Maverick Vinales 6: Limita i danni nonostante una partenza deludente. La Yamaha non ne ha, lui porta almeno la pagnotta a casa.

Valentino Rossi 3: Male la Yamaha, ma lui ci mette del suo. Disastroso al venerdì, sbaglia il giro decisivo nelle Fp3, in qualifica sbaglia la strategia. La domenica completa il quadro uscendo prima di pista con Mir e cadendo poi in ultima posizione. Decisamente deludente per gli standard a cui ci ha abituato.

https://www.instagram.com/p/ByNQtzuIDd_/?igshid=urm8d8ps8w0j

Michele Pirro 7: Grande prestazione con una Ducati versione laboratorio. Risponde sempre presente quando chiamato in causa.

Pol Espargaro 7: In netta crescita insieme alla sua Ktm. Si affaccia spesso in Top10, a differenza del suo compagno.

Fabio Quartararo 6: Il talento c’è, attualmente il pilota Yamaha più in forma, e non dimentichiamo che è un rookie.

Jorge Lorenzo 4: Un altro weekend disastroso. Ci si aspettava un riscatto che neanche al Mugello è arrivato. Ora la sua carriera da pilota è a rischio.

+ posts