MotoGp | Le pagelle di Misano: Quartararo inesperto, Petrucci è un disastro..

MotoGp | Le pagelle di Misano: Quartararo inesperto, Petrucci è un disastro..

16 Settembre 2019 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Diamo i voti ai protagonisti di Misano. La gara è stata vinta da Marc Marquez davanti a Fabio Quartararo e Maverick Vinales. Deludono Rossi e le Ducati.

Marc Marquez 9: Potrà vincere anche tutti i mondiali di questo mondo, ma quando getta la maschera da bravo ragazzo mostra la sua vera identità. Attualmente è il più forte della griglia a mani basse, anche a Misano vince stavolta con una facilità imbarazzante nell’ultimo giro. L’impressione è che farebbe bene a smettere di creare questioni inutili con gli altri piloti.

Fabio Quartararo 9: Porta a casa la miglior prestazione stagionale, si riconferma migliore dei suoi, lotta con Marquez fino all’ultimo. Paga l’inesperienza che lo porta a stare sempre davanti diventando un libro aperto per il #93 che non si lascia sfuggire la vittoria. Un peccato, con un motore migliore avrebbe vinto con facilità, sta vivendo una stagione da predestinato.

Maverick Vinales 7: Dopo la Pole Position ci si aspettava qualcosa in più. Parte bene, col passare dei giri si perde, poi si ritrova sul finale. Il podio era forse l’obiettivo minimo del weekend, sta mostrando comunque una certa costanza nei risultati, sta migliorando.

Valentino Rossi 5: Il podio sta diventando un’utopia, la vittoria un’ossessione. Terzo quarto posto consecutivo, dietro a Quartararo e Vinales ma molto distante. Così non va, non può andare.

Franco Morbidelli 7: Un passo decisamente in avanti rispetto alla prima parte di stagione, porta a casa un buon quinto posto nel suo gp di casa rimanendo attaccato a Rossi per tutta la durata della gara. Come per il pesarese, anche per Franky il confronto con il compagno di squadra è impietoso.

Andrea Dovizioso 6: Limita i danni, la Ducati fatica molto, lui porta a casa un risultato discreto.

Pol Espargaro 8: Monumentale per tutto il weekend. Sfiora la pole al sabato, parte secondo, lotta e arriva settimo difendendosi molto bene. La Ktm è in netta crescita e mostra di aver realizzato un motore abbastanza performante.

Danilo Petrucci 4: Weekend disastroso, sempre lontanissimo dai primi. Arriva al traguardo con 18 secondi di ritardo da Dovizioso, in prova si classifica addirittura dietro a Michele Pirro. Dopo il rinnovo è calato drasticamente.

Alex Rins 4: Suzuki non competitiva, ma lui non ci prova nemmeno e cade giù, per l’ennesima volta in stagione. Ancora troppo incostante.

Jorge Lorenzo 5: Difficile dargli un voto, presenta ancora troppi acciacchi per poter spremere al massimo la moto, tuttavia sembra ancora in netta difficoltà.

+ posts