MotoGp | Le pagelle di Aragon: Marquez inarrivabile, bene il Dovi e Miller..Bocciature pesanti per Rossi e Petrucci..

MotoGp | Le pagelle di Aragon: Marquez inarrivabile, bene il Dovi e Miller..Bocciature pesanti per Rossi e Petrucci..

23 Settembre 2019 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

E’ di nuovo tempo di pagelle per i protagonisti del gp di Aragon, vinto da Marc Marquez davanti a Andrea Dovizioso e ad un sorprendente Jack Miller.

Marc Marquez 10: Probabilmente il weekend più veloce della sua carriera in termini di performance. Ad Aragon mette in pista un vantaggio impressionante nei confronti dei suoi rivali semplicemente assurdo fin dalla FP1. In qualifica si prende la Pole Position addirittura senza forzare, in gara saluta tutti al via e amministra con una facilità imbarazzante. Alieno.

Andrea Dovizioso 8,5: Gran gara in rimonta la sua, finalmente ritorna sul podio con una Ducati che mostra qualche lacuna in più rispetto al passato. Peccato per la qualifica un po’ deludente, in gara raccoglie il secondo posto, il primo degli umani dietro al’extraterrestre Marquez.

Jack Miller 8: Terzo posto finale, l’australiano è in forma, spesso è la prima Ducati almeno nelle prove. Al momento è molto veloce e sta trovando una certa costanza, cosa che manca alla Rossa numero 9, a cui forse Miller ambiva e che sta dimostrando di meritare ampiamente.

Maverick Vinales 7: Ci si aspettava qualcosa in più, probabile che il problema stavolta sia stato più della Yamaha che non suo. Sta disputando la sua miglior stagione in carriera da quando è in MotoGp, sta mostrando una certa costanza, sta definitivamente marutando.

Fabio Quartararo 7,5: Non dimentichiamoci che è un rookie. Qualifica monster in cui fa spaventare Marquez, in gara soffre come tutte le Yamaha. Esperienza, conclude comunque nella Top-5.

Cal Crutchlow 7: Dimostra che la Honda non è una brutta moto arrivando a soli 10 secondi dal Marziano là davanti. Buon sesto posto dopo una serie di brutti risultati.

Aleix Espargaro 8: Che prestazione! Settimo posto con l’Aprilia, sempre perfetto, costante e veloce. Come il fratello, riesce sempre a trarre il massimo dal suo mezzo.

Valentino Rossi 4: Ancora una volta delude, clamorosamente. Il podio è lontanissimo ma non è questo a sorprendere, bensì i 18 secondi di distacco presi dal compagno Maverick. Fortunato ad arrivare ottavo, senza la cappellata di Rins che ha tirato giù Morbidelli sarebbe arrivato ancora più indietro. Serve una svolta.

Alex Rins 4: Di nuovo, fa una gara super e tre da rookie. Sbaglia tanto, troppo. Poteva lottare con le Yamaha, si ritrova a rincorrere.

Andrea Iannone 6,5: Fa emozionare tutti portandosi in Q2 per la prima volta con l’Aprilia, in gara non dispiace e si fa vedere per alcune lotte interessanti. Arriva 11esimo nonostante gli acciacchi, speriamo sia un punto di partenza.

Danilo Petrucci 3: Disastroso. Dopo il Mugello ha praticamente staccato la spina. Arriva a quasi 30 secondi di distacco dal Dovi, dietro ad entrambe le Aprilia in volata con gente del calibro (con tutto il rispetto) di Mir, Oliveira e Rabat. Così non va, è il peggiore del weekend.

09,Danilo Petrucci,Mission Winnow Ducati Team,Ducati,MotoGP,X-lite,Rev’IT!FormaBoots,
+ posts