F1 | Le pagelle del Gran Premio di Russia: Bottas vince ma non convince, in ripresa Leclerc.

F1 | Le pagelle del Gran Premio di Russia: Bottas vince ma non convince, in ripresa Leclerc.

28 Settembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Sul circuito di Sochi, Valtteri Bottas torna alla vittoria. Una vittoria che mancava dal Gran Premio inaugurale in Austria, in cui aveva illuso un po’ tutti di poter lottare per il mondiale. Alle sue spalle si piazza Max Verstappen, che precede – a sorpresa – Lewis Hamilton. 6° Leclerc, 13° Vettel.

Valtteri Bottas 8: Non una grande prestazione, sia chiaro. La vittoria non cancella un weekend al di sotto delle aspettative. Era la sua pista, ci si aspettava che avrebbe distrutto il suo compagno di squadra, ma alla fine ha vinto solo grazie alle penalità piovute sulla testa del sei volte campione del mondo. Voto alto solo perché ha vinto. Ma non ha convinto.

View this post on Instagram

Post muto.

A post shared by Fuori Pista | Nicola Cobucci (@fuori.pista) on

Max Verstappen 8,5: Si fa notare solo per l’infarto iniziale che provoca ai suoi tifosi, percorrendo la via di fuga a tavoletta. Lui c’è sempre, riesce a fare facilmente la differenza. Basti guardare dov’è il suo compagno di squadra.

Lewis Hamilton 6: Ingenuità da parte sua e da parte del team. Si priva della possibilità di raggiungere il record di Schumacher. Avrà una nuova chance tra due settimane, nel tempio di Michael, al Nurburgring. Salva il weekend raggiungendo almeno il podio.

Sergio Perez 8: Finalmente è tornato il Checo che conosciamo. Il pilota messicano, nonostante una vettura non aggiornata rispetto al suo compagno di squadra, riesce a trarre il massimo dalla sua RP20. Una grande prestazione in attesa di scoprire il suo futuro.

Daniel Ricciardo 8: In questa seconda parte di stagione si sta comportando molto bene. Si sta avvicinando vistosamente al quarto posto nel mondiale, che potrebbe rappresentare il suo secondo miglior risultato in carriera. Motivazionale il modo in cui accetta la penalità.

Charles Leclerc 8: Riesce a trarre il meglio dalla sua SF1000. Buona la sua gara.

Esteban Ocon 6,5: Bene ma non benissimo. Sta riprendendo il ritmo, pilota costante ma manca l’acuto.

Daniil Kvyat 7,5: Si esalta davanti al suo numeroso pubblico (visti i tempi) piazzandosi davanti al suo compagno di squadra. Sembra finalmente aver trovato la quadra della sua AlphaTauri, nonostante tutto rischia il posto in ottica 2021. Molto dipenderà da Yuki Tsunoda, su cui la Honda pressa la Red Bull.

Pierre Gasly 7: Nonostante le due soste riesce a risalire in zona punti. Bella la lotta con Albon e Norris, ci ha fatto divertire in una gara tutt’altro che entusiasmante.

Alex Albon 4: Prestazione imbarazzante del pilota Red Bull questo weekend. Male in prova, questa volta riesce anche a far peggio in gara.

Antonio Giovinazzi 8: Secondo motorizzato Ferrari al traguardo, costruisce un weekend clamorosamente solido in gara. Veloce, aggressivo. Dando vita ad altre prestazione come quella russa il posto non glielo leva nessuno.

Piloti Haas (Romain Grosjean e Kevin Magnussen) 7: Vengono spesso bistrattati, probabilmente lasceranno la Formula 1 a fine stagione, ma che partenza hanno fatto in Russia?

Sebastian Vettel 5: Sembrava un weekend partito bene, di male in peggio dalle qualifiche in poi. Strategia totalmente senza senso, anche questa volta viene dimenticato dal team.

Lando Norris 5: Weekend opaco per lui e per la McLaren.

Carlos Sainz 3: Ci vuole l’estro del miglior Pastor Maldonado per prendere un muro in quel modo. Secondo incidente consecutivo.

+ posts