MotoGP | Le pagelle del Gran Premio di Catalogna: Magico Quartararo, disastro tricolore.

MotoGP | Le pagelle del Gran Premio di Catalogna: Magico Quartararo, disastro tricolore.

28 Settembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Sul circuito di Barcellona a trionfare è stato un saggio Fabio Quartararo, che si è ripreso anche la testa del mondiale, approfittando del pesante zero di Andrea Dovizioso. Sul podio con lui le due Suzuki di Joan Mir e Alex Rins, 4° Morbidelli. Solo 9° Vinales, cade Rossi.

Fabio Quartararo 10: Terza vittoria stagionale che arriva quasi due mesi più tardi. In mezzo tanta rabbia e sfortuna, che El Diablo ha spazzato via con una prestazione magistrale al Montmelò. Gestisce nella prima parte di gara, poi supera Rossi e Morbidelli con grande aggressività. Soffre sul finale ma resiste. In terra spagnola grande weekend del pilota del team Petronas, che ora torna ad essere anche il leader del mondiale.

Joan Mir 9: Penalizzato da una Suzuki che nella prima parte di gara fatica. La stessa Suzuki che a fine gara fa letteralmente la differenza su tutti. Intanto il pilota spagnolo sta iniziando a mostrare una costanza importante: Quando è arrivato al traguardo si è classificato sempre nei primi cinque. Manca solo la vittoria.

Alex Rins 8: Buona anche la sua prestazione. In difficoltà da tempo, soprattutto a causa dei problemi alla spalla, riesce a seguire il compagno conquistando un podio che mancava da più un anno. Per la precisione, dalla vittoria in volata a Silverstone su Marquez.

Franco Morbidelli 7: Dopo la Pole del Sabato un po’ tutti ci aspettavano un Franky in stile Misano che scappa e va a vincere. In realtà il pilota italiano incappa in uno sfortunato errore in cui riesce miracolosamente a non cadere. L’impressione è che il podio sarebbe stato comunque difficile.

Jack Miller 7: Solito weekend di gara per il pilota australiano: bene in qualifica, ottima partenza, primi giri veloci e poi cala. Alla fine è comunque la migliore delle Ducati al traguardo.

Pecco Bagnaia 7,5: Arriva attaccato al suo compagno di squadra partendo molto più indietro. Sul finale vola con gomme usate, la qualifica è un vero rimpianto per un weekend che poteva finire diversamente. Merita il team ufficiale.

Takaaki Nakagami 7: Faro della Honda, alla fine arriva a poco meno di quattro secondi dalla vetta. Pensate con Marquez..

Danilo Petrucci 5,5: Meglio del solito, ma non basta.

Maverick Vinales 4: A tratti imbarazzante. Una partenza che non ha senso: da quinto a quindicesimo in una curva. Non riesce neanche a risalire, il ragazzo è molto fragile. Impossibile lottare per il mondiale in queste condizioni.

Valentino Rossi 4: Lotta, sembrava addirittura il favorito per la vittoria. Ma sbaglia sul più bello, ponendo fine ai suoi sogni mondiali.

Pol Espargaro 4: Troppe cadute.

+ posts