F1 | Antonio Giovinazzi svela il segreto della sua partenza spettacolare.

F1 | Antonio Giovinazzi svela il segreto della sua partenza spettacolare.

2 Novembre 2020 1 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

La revisione dei video delle partenze di Imola in altre categorie ha aiutato Antonio Giovinazzi a fare un primo giro spettacolare.

L’italiano, che venerdì è stato confermato in Alfa Romeo per il 2021, ha recuperato sei posizioni nel corso del primo giro. Partendo dall’ultima casella in griglia, aiutato da qualche contatto davanti, ha concluso al 10° posto, registrando il suo terzo piazzamento a punti della stagione.

Con poco da perdere dal fondo della griglia, l’Alfa ha preso una strada diversa mettendo Giovinazzi su gomme morbide per la partenza, mentre le nove vetture immediatamente davanti a lui erano su medie.

Ha subito avuto la meglio sulla Williams di Nicholas Latifi. Poi, uscendo dalla prima chicane, ha superato Romain Grosjean e Lance Stroll quando entrambi sono andati larghi, quest’ultimo dopo aver danneggiato l’ala anteriore. All’uscita della Tosa ha guadagnato altre due posizioni quando Kevin Magnussen è andato in testacoda ed è riuscito anche ad infilare il compagno di squadra Kimi Raikkonen. Ha poi attaccato con successo Sebastian Vettel della Ferrari all’interno della Piratella.

“Un fantastico primo giro, ho guadagnato di nuovo sei posizioni”, ha detto.

“Sabato sera ho fatto di nuovo un bel po’ di lavoro guardando tutte le partenze, dalla Formula Renault, alla Formula 4, tutte cose che avevo qui nel laptop. E ho messo tutto insieme al primo giro, un po’ di fortuna e questo è tutto. Abbiamo spinto molto all’inizio della gara con le soft, poi siamo passati alle medie, spingendo fino alla fine.”

Giovinazzi non è rientrato ai box sotto la Safety Car, ma è riuscito a mantenere il decimo posto dopo la ripartenza, finendo alle spalle di Raikkonen, che aveva intrapreso uno stint iniziale insolitamente lungo.

“Alla fine è stato un po’ complicato, con le medie piuttosto vecchie e la temperatura della pista che si è abbassata. È stato difficile tenere dietro le vetture che indossavano le soft”, ha aggiunto.

“Ho fatto il massimo per tenere tutte le vetture dietro, ed ero in zona punti, quindi stavo spingendo molto forte. È una buona prestazione per festeggiare il rinnovo del contratto. Penso che sia andato tutto bene e fare punti con tutte e due le macchine sia qualcosa di importante per la squadra e per l’Alfa Romeo.”

+ posts