F1 | Toto Wolff: “Non abbiamo ancora finito.” Lewis Hamilton: “Non so se ci sarò.”

F1 | Toto Wolff: “Non abbiamo ancora finito.” Lewis Hamilton: “Non so se ci sarò.”

2 Novembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Il boss della Mercedes Toto Wolff è chiaro: lui ed Hamilton “non hanno ancora finito” con la Formula 1, nonostante le speculazioni sul loro futuro dopo il Gran Premio dell’Emilia Romagna.

Secondo Autosport.com, Toto Wolff starebbe valutando un nuovo ruolo all’interno del team Mercedes, mentre riflette su un piano di successione a lungo termine. Il tutto mentre Hamilton ha detto domenica sera che “non c’è alcuna garanzia” sul fatto che avrebbe gareggiato il prossimo anno.

Ad Imola, parlando ai giornalisti del futuro di Wolff e dell’impatto che la sua partenza avrebbe avuto sulla squadra, Hamilton aveva detto: “Non so nemmeno se sarò qui il prossimo anno, quindi non è davvero una preoccupazione per me al momento.”

“Abbiamo molte conversazioni profonde con Toto, quindi sono molto consapevole di dove sia mentalmente. Sono qui da molto, molto tempo. Posso sicuramente iniziare a capire cosa significhi tirarsi indietro e dare più tempo alla famiglia e questo genere di cose.”

I commenti di Hamilton che dubita del suo futuro in Mercedes lasciano pensare ad uno schock improvviso per il mondo della Formula 1, con il quasi sette volte campione del mondo che potrebbe ritirarsi dalle corse al termine della stagione. Ma Wolff ha insistito sul fatto che non dovrebbero esserci dubbi sul futuro suo o di Hamilton, poiché i loro futuri sono collegati.

“Penso che in un certo senso andiamo avanti insieme”, ha detto Wolff.

“Siamo in perfetta simbiosi. Ho sempre detto che questa è la mia squadra. Sono molto orgoglioso con Mercedes e non ho intenzione di andare da nessuna parte. Il mio ruolo potrebbe cambiare in futuro, ed è qualcosa che mi viene chiesto.

“Era come Niki Lauda negli anni ’70: potevi svegliarti una mattina di venerdì o sabato mattina su una pista e dire:” Non mi diverto più.” E penso che possa succedere a chiunque. Ma vogliamo continuare questo viaggio, non abbiamo finito. Lewis, io e tutta la squadra, non abbiamo finito.”

Anche se né Hamilton né il suo capo squadra sono sotto contratto per la prossima stagione in una fase così avanzata dell’anno, Wolff ha affermato che il ritardo in entrambi gli accordi è stato causato semplicemente dal team che vuole concentrarsi sulla conquista di entrambi i titoli mondiali – con Mercedes che si è assicurato il settimo campionato costruttori consecutivo a Imola.

“Con Mercedes siamo abbastanza chiari: si tratta solo di mettere la penna sul foglio al momento giusto”, ha detto.

+ posts