F1 | Binotto: “Il motore 2021 promette bene”

F1 | Binotto: “Il motore 2021 promette bene”

6 Novembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 1 Minuto

La stagione 2020 è stata dura per la Ferrari in termini di prestazioni sotto molti aspetti, motore compreso. Attualmente sono sesti nella classifica Costruttori e non sono mai stato in grado di lottare per la vittoria. Il team sta lavorando a soluzioni e ha già annunciato modifiche sostanziali alla sua power unit. Mattia Binotto è ottimista sulle modifiche che ha visto nei test al dinamometro.

C’è fiducia a Maranello. Il team sa che c’è molto da migliorare in vista della prossima stagione, soprattutto per quanto riguarda il motore. Si proverà a migliorarne la potenza senza comprometterne l’affidabilità. Per il momento Binotto è fiducioso di essere sulla strada giusta ed è ottimista non solo per il 2021, ma anche per il 2022.

“Attualmente, non abbiamo il motore migliore e penso che il prossimo anno potremmo avere un propulsore completamente nuovo per regolamento. In Ferrari abbiamo investito molto nello sviluppo del motore per il 2021 e il 2022. Penso che il feedback in termini di prestazioni e affidabilità sia molto promettente , ha affermato in dichiarazioni raccolte dal sito ufficiale della Formula 1.

Nonostante tutto non è stata modificata la normativa per quanto riguarda i motori e le prove che si possono effettuare sono limitate. Ecco perché dovremo aspettare per vedere il motore in macchina per giudicare con precisione il miglioramento. L’italo-svizzero però, non vuole scuse ed è chiaro che fare un passo avanti dipende solo da loro.

“Abbiamo dei limiti in termini di dinamometro per il 2021 e spetta a noi essere efficienti nel modo in cui stiamo pianificando tutti i test e anche essere creativi. Ma penso che anche se abbiamo dei limiti nelle operazioni con il dinamometro ci sono margini di miglioramento e quindi, per quello che posso vedere oggi, sono contento dei risultati “, ha concluso.

+ posts