F1 | Albon: “Non accetterei una retrocessione in AlphaTauri.”

F1 | Albon: “Non accetterei una retrocessione in AlphaTauri.”

10 Novembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Alexander Albon ha ammesso che non accetterebbe di tornare in AlphaTauri nel 2021. Il thailandese è fiducioso ed è convinto di poter recuperare nelle ultime quattro gare di un 2020 deludente per lui e assicura che darà tutto per ottenere i migliori risultati possibili per la Red Bull per dargli una nuova opportunità per il prossimo anno.

Non un periodo felice per Alexander Albon. Dopo il suo primo podio al Mugello, il pilota thailandese ha segnato un solo punto nelle quattro gare successive. Questo ha portato la Red Bull a ripensare al suo futuro, e quindi, prima della conclusione della stagione, il thailandese deve conquistare qualche risultato per meritarsi la riconferma in Red Bull.

Nico Hülkenberg e Sergio Pérez sono i suoi due principali contendenti al suo posto. Nel frattempo si vocifera anche dell’opzione di tornare in AlphaTauri come partner di Pierre Gasly. Certo, il ritorno in ‘squadra B’ non sarebbe un’idea tanto congeniale ad Albon, perché vuole continuare in un top team come la Red Bull.

“No, non accetterei affatto di tornare in AlphaTauri. Penso che il sogno di tutti i piloti sia quello di correre per una squadra di alto livello come la Red Bull, e la mia intenzione è di continuare lì.” Queste le sue parole riportate da PlanetF1.com.

Tuttavia, un ritorno a Faenza non sarebbe neanche garantito in caso di esclusione dalla Red Bull, dato che il nome di Yuki Tsunoda risuona per quel posto nel 2021. Pertanto, Albon deve dare il meglio nel resto del 2020. Ha dichiarato di essere più concentrato che mai sulla concorrenza e che non presta attenzione ai commenti al di fuori del suo ambiente.

“Ci sono sempre voci, ma alla fine, tutto ciò che sento o tutto ciò che c’è da dire non cambierà nulla di quello che faccio in pista. Sono concentrato, più che in ogni altra cosa, sulla guida e sul fare buoni risultati“, ha aggiunto.

“So che se mi concentro sul fare buoni risultati e li ottengo, smetteranno di parlare così tanto, ma queste cose accadono in Formula 1. Sono concentrato su quello che devo fare ed è quello che conta di più”, dice il thailandese.

+ posts