F1 | Jackie Stewart: “Vettel dovrebbe ritirarsi.”

F1 | Jackie Stewart: “Vettel dovrebbe ritirarsi.”

11 Novembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 1 Minuto

Jackie Stewart elogia il talento e il curriculum di Sebastian Vettel, ma crede che sia tempo per il quattro volte campione del mondo di dire addio alla Formula 1.

Sebastian Vettel è uno dei piloti di maggior successo nella storia della Formula 1, avendo ottenuto 53 vittorie in 253 Gran Premi e vinto quattro titoli mondiali consecutivi dal 2010 al 2013.

Tuttavia, tutto sta andando storto in questo 2020 che non era nemmeno iniziato quando la Scuderia Ferrari ha deciso di sostituire Vettel con Carlos Sainz per il prossimo anno. Il tedesco sbaglia molto e manca di ritmo, in qualifica il confronto è a favore del compagno di squadra, Charles Leclerc, con il pilota tedesco che gli è arrivato dietro in 11 delle 13 sessioni disputate. Inoltre ha solo conquistato 18 punti, contro gli 85 del giovane monegasco.

Vettel ha finalmente trovato rifugio nel team Racing Point , che verrà ribattezzato Aston Martin nel 2021, entrando anche come azionista del produttore britannico. Tuttavia, data la sua prestazione attuale, il tre volte campione del mondo di F1 Jackie Stewart pensa che sarebbe meglio se avesse appeso il casco al chiodo.

“Penso che dovrebbe ritirarsi”, ha detto il leggendario pilota scozzese nella colonna australiana Wide World of Sports . “Vettel è un po’ in calo, non credo che il pilota che abbiamo visto negli ultimi 18 mesi sia il vero Vettel . È nell’élite da molto tempo. Non importa chi sei, ma arriva un momento in cui devi ritirarti.”

In qualità di ambasciatore di vari marchi di lusso per mezzo secolo, Stewart consiglia a Vettel di seguire questa strada. “Sebastian ha avuto una carriera fantastica, è un uomo molto gentile, molto istruito. Ha fatto molti soldi. Ai miei tempi, il motorsport non ti ha dato tanto quanto adesso. Personalmente, ho fatto molti soldi dopo essere stato un pilota. Ho un contratto con Rolex da 53 anni. Sono con Moët & Chandon da 52 anni.”

“Se vuole, può essere l’ambasciatore perfetto per le grandi multinazionali. Si esprime bene, ha buone maniere. Dovrà fare qualcos’altro della sua vita. Penso che dovrebbe rimanere negli sport motoristici, dove è famoso. Lo farebbe meglio di chiunque altro”, conclude lo scozzese.

+ posts