F1 | Max Verstappen è il più veloce nelle FP1. Bene le Ferrari.

F1 | Max Verstappen è il più veloce nelle FP1. Bene le Ferrari.

13 Novembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Si è conclusa la prima sessione di prove libere sul circuito di Istanbul in Turchia. Asfalto viscido, freddo e bagnato poco prima che le vetture siano scese in pista hanno reso le prove prive di significato. Il più veloce in pista è stato Max Verstappen, con un tempo di circa dieci secondi più lento rispetto al record della pista stabilito da Juan Pablo Montoya nel 2005.

Dopo nove anni la Formula 1 torna in Turchia, ma il nuovo battesimo della pista non è dei migliori. Il tracciato è stato letteralmente “lavato” prima dell’inizio della sessione, a seguito di un asfalto appena rifatto. Pertanto il circuito si è presentato sporco, con alcune chiazze di bagnato nelle zone in cui il sole non batte, tra cui il rettilineo e la curva 1.

I piloti si sono fatti sentire in radio. Il primo è stato Max Verstappen, che appena sceso in pista ha comunicato al suo ingegnere di pista di “guidare sul ghiaccio.” Ci è andato giù pesantemente invece Lewis Hamilton, che ha ammesso che queste “sono le peggiori condizioni in cui abbia mai guidato.”

Il più veloce è stato Max Verstappen con il tempo di 1’35″077, registrato con le gomme hard. Si tratta di un tempo davvero poco indicativo. Il pilota olandese, forse con un po’ di malizia, ha strappato la migliore prestazione ad Alexander Albon che sembra essere partito col piede giusto.

Bene la Ferrari: terzo tempo per Charles Leclerc, con Sebastian Vettel – ultimo vincitore in Turchia – a un decimo dal compagno di squadra che continua il suo processo di crescita. Continua il periodo d’oro di Pierre Gasly e dell’AlphaTauri, con il pilota francese sesto. Bene anche Daniil Kvyat, sesto con un distacco di 1″661.

I due piloti Mercedes sono più distanti, con Valtteri Bottas nono e Lewis Hamilton quindicesimo. Il pilota inglese del team campione in carica ha effettuato solo dodici giri.

Giornata difficile per Carlos Sainz, 19° e con pochi giri all’attivo. Il pilota futuro sposo della Ferrari ha parcheggiato la sua McLaren in pista, a causa di alcuni problemi alla Power Unit. George Russell invece sconterà una penalità sulla griglia di partenza di domenica a causa della sostituzione e all’utilizzo del quarto motore termico.

Immagine
+ posts