F1 | Le pagelle del Gran Premio di Turchia: Lode per Hamilton, quanti bocciati!

F1 | Le pagelle del Gran Premio di Turchia: Lode per Hamilton, quanti bocciati!

16 Novembre 2020 0 Di Nicola Cobucci

Tempo di voti per i protagonisti del Gran Premio di Turchia. Con una grande prestazione Lewis Hamilton ha raggiunto Michael Schumacher: per il pilota inglese è il settimo titolo iridato in Formula 1. Col podio su lui, Sergio Perez e Sebastian Vettel.

Lewis Hamilton 10 e lode: Di cosa stiamo parlando. Giù il cappello davanti al Re. In difficoltà per tutto il weekend, alla fine spunta ancora una volta in gara. Un modo clamoroso per conquistare il settimo titolo e raggiungere Michael Schumacher. Una prestazione da brividi in condizioni che esaltano il talento del pilota: la strada verso l’Olimpo è spianata.

Sergio Perez 9: Capolavoro sulla falsariga di Hamilton. Resta in pista e gestisce magistralmente le sue gomme intermedie semislick. Commette un errore nel corso dell’ultimo giro che gli fa perdere la seconda posizione ai danni di Leclerc, ma col senno di poi questa sbavatura gli permette di sfruttare il DRS e di mettere sotto pressione il pilota monegasco, che sbaglia. Grande prestazione, merita un sedile per il 2021.

F1 | GP Turchia - Perez beffa le Ferrari ed è secondo: "Un altro giro e le  gomme sarebbero esplose" - F1inGenerale

Sebastian Vettel 9: Il vecchio Seb è tornato. O meglio, non è mai andato via. Se un pilota decide di continuare anche nel 2021, evidentemente non sono le motivazioni a mancare, ma qualcos’altro. Una partenza da urlo, tiene alle spalle Verstappen prima, Hamilton poi. Di certo non gli ultimi arrivati. Si aggrappa al podio a due curve dalla fine, un terzo posto che vale come una vittoria. Un terzo posto che è il giusto finale per quello che il pilota tedesco ha dato alla Ferrari.

GP Turchia, Vettel: "Sorprendente il podio proprio nel finale, potevamo  anche vincere" - Autosprint

Charles Leclerc 7,5: Abbiamo assistito ad una prestazione mostruosa del giovane monegasco. Dopo una brutta partenza ha recuperato qualcosa come un minuto su Perez. Il passaggio alle intermedie lo favorisce, sulle gomme “verdi” è nettamente il più veloce in pista. Perde il podio in clamoroso, dopo aver sfiorato addirittura la seconda posizione. Ma da questi errori non si può fare altro che imparare. Ci ha fatto emozionare.

F1, GP Turchia 2020, le pagelle dell'Istanbul Park - MotorBox

Carlos Sainz 8: Sontuoso. È uno dei migliori della giornata, partito quindicesimo, arriva a ridosso del podio. Non è un pilota spettacolare, ma a suo vantaggio è molto concreto. La Ferrari ha preso un ottimo pilota, su questo pochi dubbi.

Max Verstappen 4: Quanti errori, a tratti è sembrato di rivedere il vecchio Max, quello che cercava di overperformare in troppe occasioni. Esagera su Perez, in quel momento non c’era bisogno del sorpasso. Si gira qualche altra volta, ma ormai la sua gara è compromessa e il disastro è irreparabile. Occasione sprecata, per dirla a modo suo: “oggi il 90% della griglia avrebbe vinto con la sua macchina.”

Alex Albon 4,5: Mezzo voto in più per il semplice fatto di aver commesso qualche errore. Stava andando bene, forse fin troppo. Infatti si gira nel momento decisivo della gara, dopo aver mostrato delle cose molto interessanti. Uno dei primi weekend in cui corre al livello di Verstappen. Ma il suo posto è a forte rischio. Anche per lui, un occasione molto importante buttata alle ortiche.

F1, GP Turchia 2020, le pagelle dell'Istanbul Park - MotorBox

Lando Norris 6,5: La sua gara non è malvagia: come Leclerc, si ritrova in difficoltà con le full wet e nel traffico. Viene su bene, alla fine il giro veloce è suo, a conferma di una gara tutto sommato positiva.

Lance Stroll 8: Vado controcorrente, ma a fine gara la Racing Point ha riportato un danneggiamento al suo fondo che ha influito pesantemente sul graining sulle sue gomme intermedie. Pertanto era necessario il secondo pit-stop, ma con gomme intermedie nuove avere del graining era altamente probabile già con una vettura perfetta, figuriamoci con una vettura danneggiata. Peccato, perché aveva condotto una prima parte di gara impeccabile.

Daniel Ricciardo 5: Gara anonima, in queste condizioni ci si aspetta il guizzo del campione, invece il pilota australiano in Turchia non è pervenuto.

GP TURCHIA Foto 199/200

Esteban Ocon 6: La sua partenza era stata davvero ottima, dopo la prima curva avrebbe girato in terza posizione. Viene centrato due volte da Bottas e la sua gara viene compromessa. Non arriva neanche così lontano dal suo compagno di squadra. Sfortunato.

Daniil Kvyat 5,5: Si mette dietro Gasly dopo un weekend difficile. Dopo numerose difficoltà tra prove libere e qualifiche ci mette una pezza e riesce a concludere la gara senza infamia né lode.

Pierre Gasly 5: Weekend anonimo. Ci può stare.

Valtteri Bottas 1: Viene da dire, se questo è il principale rivale al titolo di Hamilton, il pilota inglese potrebbe vincere altri 10 titoli guidando con la mano fuori dal finestrino. Si gira sei volte, viene doppiato dal suo compagno di squadra e credo che possa bastare così.

F1, GP Turchia 2020, le pagelle dell'Istanbul Park - MotorBox

Haas 3: Solito disastro, c’è anche il ritorno di un grande classico sul circuito turco: la ruota che non si avvita.

George Russell 4: Sbattere in pit-lane nel giro di allineamento non è da tutti eh.

Nicholas Latifi 2: Mamma mia.

+ posts