F1 | Perez: “Red Bull unica chance per restare in Formula 1.”

F1 | Perez: “Red Bull unica chance per restare in Formula 1.”

26 Novembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Sergio Perez afferma che la Red Bull è la sua unica opzione per rimanere in Formula 1 il prossimo anno e che si prenderebbe un anno fuori nel 2021 e valuterà la sua situazione se non riesce a garantire la guida.

Da tempo siamo consapevoli del fatto che Sergio Perez sia un candidato al sedile della Red Bull insieme ad Alex Albon e a Nico Hulkenberg. Il team ha indicato che, nonostante la priorità sia tenere Albon, ci potrebbe essere un cambiamento in contrapposizione con la sua politica e optare per un pilota esperto.

Perez è attualmente quarto nel campionato del mondo nonostante abbia saltato le due gare di Silverstone dopo essere risultato positivo al COVID-19. In conferenza stampa ha sottolineato che vuole restare in F1 solo con una squadra competitiva.

“C’è solo un’opzione”, ha ammesso. “L’ho già detto, sono qui da tanti anni. Voglio andare avanti, penso di essere all’apice della mia carriera. Ma voglio anche andare avanti con una ragione, con un piano, con un buon progetto, quindi penso che se non c’è un buon progetto che mantiene la mia motivazione alta, preferirei non accettare. Penso che in questo momento stiamo solo aspettando la decisione, quello che decidono di fare. Quindi è fuori dal mio controllo. E quindi mi sto avvicinando a queste tre gare come al solito, cercando di concentrarmi sul lavoro, continuare a raccogliere risultati. Il resto non è nelle mie mani.

The Undercut: Sergio Perez Is The Perfect Candidate For Red Bull

Alla domanda sul perché la squadra dovrebbe favorirlo su Albon e Hulkenberg, ha risposto : “Penso che sia la domanda sbagliata da pormi! Posso esprimermi molto bene, ma non credo di dovermi giudicare da solo.”

Perez ha sottolineato di non essere interessato ad altre categorie per la prossima stagione. “Sono chiaro su quello che voglio fare. Il piano A è ovviamente quello di andare avanti, poi il piano B sarà di fermarsi per un anno, vedere come mi sento senza correre, vedere se mi manca davvero, se voglio davvero tornare o se ci sono altre serie che mi interessa fare, o se preferisco semplicemente fare qualcos’altro e stare lontano dal motorsport. Avrò un anno per pensare a quello che voglio davvero fare prima di questo. Penso che se non sarò in F1 il prossimo anno, non mi vedo a fare nient’altro.”

“Quindi ci vorrà un anno per considerare cosa voglio fare, se davvero mi manca. La maggior parte dei piloti, si ritirano e dopo sei mesi, impazziscono e vogliono fare tutto ciò che è disponibile. Quindi devo vedere, non l’ho mai sperimentato, per tutta la vita ci sono stato dentro. Quindi devo vedere anche la vita fuori dallo sport, com’è, come mi sta bene. E poi vedere se mi manca, o voglio solo andare avanti con quella vita.”

Perez ha anche insistito sul fatto che può vedersi godersi una vita fuori dalle corse.

“Sì, posso. Ho molto interesse per altre cose lontane dalle corse. Ovviamente sono ancora molto giovane. Potrei vedermi in seguito a fare altre attività lontano dagli sport motoristici, ma non a 30 anni. Se arriva presto, allora sono felice di considerare anche questa opzione. Ovviamente ho la mia famiglia, voglio vedere crescere i miei figli, quindi potrei immaginare una vita senza il motorsport”.

+ posts