F1 | George Russell: “Spero che possa venire qualche mal di testa a Wolff non solo per il 2022, ma anche prima.”

F1 | George Russell: “Spero che possa venire qualche mal di testa a Wolff non solo per il 2022, ma anche prima.”

8 Dicembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

George Russell spera che la sua prestazione nel Gran Premio di Sakhir possa far venire qualche mal di testa a Toto Wolff per la scelta dei suoi piloti “non solo per il 2022, forse prima.”

Dopo essere stato chiamato a correre per il team madre in seguito al test positivo di Lewis Hamilton al COVID-19, George Russell si è qualificato secondo in Bahrain ed era sulla buona strada per vincere la gara prima che un errore al pitstop lo portasse al quinto posto. Russell è riuscito a risalire al secondo posto e stava recuperato sul leader della corsa Sergio Perez. A 10 giri dalla fine una foratura ha frenato la sua rimonta.

Russell alla fine ha concluso la gara al nono posto, ma la sua prestazione non ha fatto altro che suggerire di avere tutte le carte in regola per poter passare alla Mercedes, una volta scaduto il suo contratto con la Williams, alla fine del prossimo anno.

“Il modo migliore per parlare è in pista”, ha detto Russell.

“Questo è un settore dove contano le prestazioni, e spero che questo fine settimana abbia consolidato le loro opinioni su di me. La Mercedes mi ha supportato dalla fine del 2016. Hanno seguito la mia intera carriera molto da vicino. Spero che questo sia solo un altro passo nella mia scalata.”

Russell è stato battuto per soli 26 millesimi dal compagno di squadra Valtteri Bottas in qualifica e lo ha bruciato in partenza per prendere il comando. È stato anche in grado di superare il finlandese – che corre per la Mercedes dal 2017 – con un bel sorpasso dopo la Safety Car.

George Russell pipped for Sakhir F1 GP pole by Valtteri Bottas | Sport |  The Guardian

La Mercedes ha negato la scorsa settimana che avrebbe trattando il fine settimana come una competizione tra Russell e Bottas per un posto al fianco di Hamilton nel 2022, ma Russell ha detto dopo la gara che sperava di aver dato a Wolff qualcosa a cui pensare.

“Questo è stato un ottimo fine settimana di convalida, dicendo che in realtà probabilmente abbiamo fatto un ottimo lavoro con la Williams quest’anno”, ha detto Russell.

“Dal punto di vista di Toto, spero di avergli fatto venire il mal di testa, non solo per il 2022, forse prima”.

Bottas ha un contratto per il prossimo anno con la Mercedes e, sebbene Hamilton debba ancora concludere un nuovo accordo, è ampiamente previsto che firmi un nuovo accordo pluriennale nelle prossime settimane. Wolff ha preso le distanze dall’idea di Russell in Mercedes già l’anno prossimo, ma ha riflettuto su come potrebbe adattarsi al fianco di Hamilton in futuro.

“È un pilota della Williams, ha firmato con la Williams e la nostra formazione di piloti è Valtteri e Lewis”, ha detto Wolff.

“Quindi non la vedo come una situazione realistica al momento. Ma posso capire che sarebbe stata una situazione interessante. Forse questo accadrà in futuro.”

Wolff ha concluso: “Ora dobbiamo vedere cosa ci riserva il futuro. Ad essere onesti, non ho ancora deciso cosa significhi per noi”.

+ posts