F1 | Vettel duro sul futuro della Formula 1.

F1 | Vettel duro sul futuro della Formula 1.

28 Dicembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

La Formula 1 avanza passo dopo passo per essere una categoria più sostenibile. Per fare ciò, aumenteranno la quantità di biocarburanti dal 5 al 10% nel 2021. Tuttavia, Vettel ritiene che non sia sufficiente e che il Grande Circo dovrebbe accelerare il processo.

Il quattro volte campione sottolinea che impiegare cinque o sei anni per passare dal 10% al 30% è aspettare troppo. “Una quota del 10% di biocarburante di seconda generazione sarà obbligatoria solo in Formula 1 dal 2022. Allo stato attuale, la percentuale non aumenterà al 30% fino all’introduzione di un nuovo regolamento sui motori, quindi non prima del 2025-2026. Lo trovo molto deludente”, ha detto il pilota di Heppenheim al quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung.

Vettel ricorda l’efficienza raggiunta con i motori ibridi da quando sono arrivati ​​in Formula 1 nella stagione 2014. Nonostante ciò, ritiene che non siano utili perché non replicabili sulle vetture stradali e al loro sviluppo verso la mobilità più sostenibile. Inoltre, è chiaro che la classe regina sta perdendo un’occasione d’oro per distinguersi.

” Dov’è il ruolo pionieristico della Formula 1 nel campo della tecnologia? La Formula 1 pubblicizza il motore ibrido. Ci sono molte cose che vengono pubblicizzate in tutto il mondo, ma quanti vantaggi c’è dietro di loro? Abbiamo il motore a combustione interna più efficiente al mondo – 50% di efficienza rispetto al 30% delle vetture stradali – “, ha spiegato.

“È inutile perché il modo in cui guidiamo non arriverà mai nelle auto stradali. La cosa deludente è che non stiamo cogliendo l’opportunità. La Formula 1 potrebbe di nuovo rivestire un ruolo centrale nella tecnologia dopo tempo“, ha aggiunto.

Il futuro pilota Aston Martin non solo è stato critico sul ruolo della Formula 1 in termini di motori, ma ha anche segnalato alcune attività che ritiene non necessarie. Il tedesco considera del tutto superfluo che aerei da combattimento o commerciali sorvolino il traguardo prima di una gara e sollecita la categoria a sopprimere questo spettacolo.

“Penso che sia obsoleto ed è un inutile spreco di risorse. Se apriamo gli occhi e sviluppiamo la nostra coscienza, troveremo molte cose che sono superflue. La F1 non dovrebbe tracciare la strada? Perché no? Sarebbe anche un segnale per altre federazioni sportive “, ha chiuso Vettel.

+ posts