F1 | Romain Grosjean: “Salvo grazie a Jules.”

F1 | Romain Grosjean: “Salvo grazie a Jules.”

30 Dicembre 2020 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 1 Minuto

Romain Grosjean ha dichiarato che sarà orgoglioso se il suo incidente potrà aiutare a salvare una vita in futuro. Il francese ha ridimensionato il suo ruolo su quanto accaduto e ha sottolineato che i veri eroi sono stati i suoi soccorritori e medici.

Romain Grosjean insiste nel dire che non si sente un eroe dopo il suo incidente in Bahrain. Il francese spiega che i veri eroi sono i dottori e i vigili del fuoco che lo hanno aiutato. “La gente dice che i piloti da corsa fanno cose straordinarie. Ma no, no. I medici salvano vite. Sono eccezionali. I vigili del fuoco sono eccezionali”, ha detto Grosjean al sito tedesco Motorsport-Total.com.

Il pilota Haas spera che la sua esperienza possa salvare una vita in futuro, così come l’incidente di Jules Bianchi gli ha salvato la vita. “Se in futuro potrò salvare una vita attraverso la mia esperienza, come ha fatto Jules per me, allora avrò una forte eredità negli sport motoristici. Questo sarebbe probabilmente il mio più grande orgoglio”, ha aggiunto.

“Coloro che mi hanno salvato sono eroi, ma hanno detto ‘No, no. Stavamo solo facendo il nostro lavoro.’ Mi sento come se stessi facendo lo stesso. Stavo solo facendo il mio lavoro. Tre bambini hanno il padre nelle migliori condizioni possibili”, ha commentato.

Infine, Grosjean ha ridescritto come è uscito dalle fiamme in quello che gli è sembrato più un atto di routine che non una fuga dalla morte. “Era un istinto alla sopravvivenza. Non sono mai andato nel panico, non sono mai stato stressato. Era tutto matematico e anche quando mi sono tolto i guanti consapevoli di avere ustioni alle mani, ogni passo è stato razionale”, ha descritto. “Non so se sei nato con quell’istinto o se è qualcosa che puoi migliorare nella tua vita, ma so che mi ha salvato”, ha concluso Grosjean.

+ posts