F1 | Il Gran Premio d’Australia vicino alla posticipazione.

F1 | Il Gran Premio d’Australia vicino alla posticipazione.

4 Gennaio 2021 1 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

Il round di apertura della stagione 2021 di Formula 1 in Australia sta slittando verso la posticipazione.

Dopo aver visto il suo calendario 2020 subire cambiamenti significativi a causa della pandemia, la Formula 1 puntava a tornare ad una stagione più regolare nel 2021 annunciando un programma di 23 gare a novembre. 

La stagione 2021 di Formula 1 dovrebbe iniziare con il Gran Premio d’Australia a Melbourne il 21 marzo, un ritorno al passato dopo che lo scorso anno è stata annullata poche ore prima dell’inizio delle prove del venerdì. Ma con l’Australia che applica ancora rigide restrizioni di viaggio e tra i timori globali sull’emergere di un nuovo ceppo di COVID-19, sono aumentati i dubbi sulla fattibilità del Gran Premio.

Diverse testate online (Motorsport.com, Autosport e RaceFans.net) fanno intuire che il Gran Premio d’Australia sembra avviarsi verso una sempre più probabile posticipazione a fine 2021, costringendo Liberty Media ad un possibile rimpasto delle gare più avanti. Il Gran Premio del Bahrain, in programma per il 28 marzo, sembra pronto a diventare il Gran Premio d’apertura della stagione 2021.

I lavori di costruzione del circuito cittadino temporaneo dell’Albert Park di Melbourne iniziano in genere verso la fine di gennaio, ma le vendite dei biglietti non sono ancora iniziati. Si pensa che un annuncio del rinvio del Gran Premio arriverà alla fine di questo mese.

L’Australia ha adottato un approccio rigoroso per limitare la diffusione del COVID-19 dallo scoppio della pandemia, chiudendo i suoi confini ai non residenti poco dopo la cancellazione della gara di Formula 1 a marzo.

Da marzo sono in vigore rigide regole di quarantena, costringendo tutti gli arrivi in ​​Australia e coloro che si spostano tra gli stati a trascorrere due settimane in hotel di quarantena designati. Ci sono attualmente 279 casi attivi stimati in Australia, mentre ci sono stati 909 decessi totali segnalati derivanti da COVID-19.

Melbourne si sta attualmente preparando a ospitare il suo primo grande evento internazionale, ospitando il torneo del grande slam di tennis dell’Australian Open dall’8 al 21 febbraio. Il governo dello Stato del Victoria ha già confermato che tutti i giocatori che prendono parte al torneo devono aderire alla quarantena di due settimane all’arrivo in Australia per “garantire la sicurezza di tutte le parti”.

La F1 ha condotto test rigorosi per COVID-19 dall’inizio ritardato della stagione 2020, assicurando che tutto il personale del paddock che ha partecipato agli eventi sia risultato negativo prima di essere autorizzato. I partecipanti al Gran Premio di Abu Dhabi dovevano rimanere all’interno della biosfera sull’isola di Yas per l’intera durata dell’evento, assicurandosi che non si recassero in nessun’altra parte della città-stato. Se si dovesse trovare una nuova data per la gara in Australia, si forzerebbe un probabile rimpasto del calendario verso la fine della stagione, dato che la F1 ha già un programma congestionato dopo la pausa estiva.

Gli unici fine settimana vacanti tra il Gran Premio del Belgio del 29 agosto e il finale di stagione ad Abu Dhabi il 5 dicembre sono: 19 settembre, 17 ottobre, 7 novembre e 21 novembre, lasciando quindi poco spazio ad un rientro dell’Australia.

Dopo il Gran Premio del Bahrain del 28 marzo, la Formula 1 dovrebbe tenere il Gran Premio della Cina a Shanghai l’11 aprile, prima di un probabile ritorno in Europa per l’attuale gara da definire il 25 aprile.

+ posts