Nikita Mazepin: “Schumacher? Mai stati amici”

Nikita Mazepin: “Schumacher? Mai stati amici”

8 Gennaio 2021 2 Di Alberto Ghioni
Tempo di lettura: 3 Minuti

Il già molto discusso neo pilota Haas, ha rilasciato delle dichiarazioni all’emittente russa Match TV, dove ha parlato anche del tedesco, suo futuro compagno di squadra.

Con un curioso gioco di parole, le dichiarazione di Nikita Mazepin, che a breve scenderà in pista con la scuderia di Gene Haas, si potrebbero riassumere parafrasando il titolo di un celebre film italiano diretto da Carlo Vanzina (da non confondere con il noto telecronista di Sky), girato proprio nel paese sede della scuderia dove il russo correrà nel 2021.

Mai stati amici, ha dichiarato il pilota originario di Mosca, solo vecchie conoscenze; un po’ come quando si incontra la propria ex e si fa finta di non provare più nessuno sentimento. Tornando seri, i due hanno già corso insieme sui kart, più precisamente nella stessa scuderia, la Tony Kart – azienda italiana leader nella produzione di telai kart – portando in due categorie differenti, due secondi posti nella classifica mondiale: il tedesco, nella categoria KF junior, si laureò vice-campione europeo e del mondo, mentre il russo, già passato alla categoria KF, arrivò secondo nel campionato mondiale dietro all’ormai noto Lando Norris.

Il team con sede a Banbury aveva postato una foto, ritraente i due piloti con le uniformi del team di kart bresciano mentre reggono le rispettive coppe, con la didascalia “compagni di squadra, ancora una volta“. Lo stesso Mazepin, in un post ancora presente su Instagram sul suo profilo, aveva richiamato alla memoria l’annata del 2014, postando una foto di entrambi con tutto il team, aggiungendo un commento recitante “l’ultima volta che io e Mick Schumacher siamo stai compagni di squadra in un campionato mondiale, non è andata così male“. Alla luce di questo pensiero, non si può non notare come sia presente un conflitto con le dichiarazioni rilasciate recentemente; un post del genere lascia trasparire, infatti, almeno una certa confidenza, che non può essere considerata un’amicizia forte, ma neanche relegata solo ad una vecchia conoscenza.

La foto postata dal Team Haas sul proprio profilo twitter dopo l’annuncio della loro line-up

Nikita ha poi aggiunto infine che il nome Schumacher non gli interessa, ma che anzi non potrà che far aumentare la pressione sul tedesco. Parole inattaccabili, ma lo stesso pilota moscovita non può non dimenticare quanta pressione avrà lui stesso sulle spalle; difatti la sua reputazione nel paddock e nel mondo della Formula 1 non si può definire ottima. L’unico modo per garantirsi un maggior rispetto nel circus non potrà che essere quello di sfoderare prestazioni ottime, così da mettere a tacere tutte le critiche che, in questi giorni, si è visto riversare contro. Quello che è certo è che Günther Steiner si troverà tra le mani una coppia non di certo tranquilla, fatta di tanto talento, ma soprattutto di tanta inesperienza, un’accoppiata che di certo non lo farà dormire sonni tranquilli.

Günther Steiner dopo aver letto le dichiarazioni del pilota russo

Dal suo canto però Günther Steiner ha dichiarato al sito F1-Insider.com di non essere troppo preoccupato riguardo la gestione dei due piloti, che in caso di difficoltà farà dichiarazioni chiare, ma non necessarie, poiché si fida molto di entrambi i suoi scudieri. Ha aggiunto infine che il 2022 sarà l’anno dove i due piloti dovranno dimostrare di che cosa sono capaci, per avere il loro destino nelle proprie mani.

Sarà così? Ai posteri l’ardua sentenza, di certo il team a stelle e strisce sarà un osservato speciale sulla griglia il prossimo anno, portando con sé due piloti giovani e pieni di talento, pronti ad esplodere – sperando nell’accezione positiva del significato – da un momento all’altro.

+ posts