Bottas guarda già al 2022: “Sento che forse è ora di provare qualcosa di diverso”

Bottas guarda già al 2022: “Sento che forse è ora di provare qualcosa di diverso”

15 Gennaio 2021 2 Di Nicola Cobucci

Valtteri Bottas afferma di non avere alcun interesse ad attuare giochi mentali nei confronti del compagno di squadra Lewis Hamilton, come ha fatto il suo predecessore Nico Rosberg.

Durante le loro quattro stagioni insieme alla Mercedes, Rosberg e Hamilton hanno vissuto una relazione tesa fuori e dentro la pista. Ma mentre alcuni hanno suggerito a Bottas un approccio del genere,  in modo da provare a turbare Hamilton, il finlandese pensa che percorrere quella strada sarebbe effettivamente controproducente. Oltre a causare problemi inutili alla squadra e uno sforzo extra per lui, lo stesso Hamilton risponderebbe semplicemente motivandosi a guidare ancora meglio.

F1 | Rosberg: “Hamilton? Potrei avere meno talento di lui”

“Penso che la forza che abbiamo nella squadra sia sicuramente quella di poter lavorare in squadra”, ha detto Bottas, in un’intervista esclusiva ad Autosport.

“Possiamo anche lottare duramente, ma possiamo anche evitarlo. E sappiamo che se possiamo lavorare insieme la squadra ne trarrà vantaggio alla fine. Quindi, da parte mia, non ci saranno problemi nel condividere impostazioni o dati o altro. Lo spirito di squadra negli sport di squadra è sottovalutato.”

“Penso che sia molto importante mantenere alta la motivazione e non avere conflitti. Ovviamente, lungo la strada, ci sono state molte persone che mi hanno suggerito di cambiare per essere un Nico Rosberg. Ma non sono un Nico Rosberg. Preferisco di gran lunga parlare in pista.”

“Ho anche potuto conoscere Lewis, e so che non c’è alcun vantaggio nel provare a giocare con la sua mente. Sono sicuro che sarebbe fastidioso per lui, ma sprecherei solo le mie energie. E penso che si arrabbierebbe ancora di più e andrebbe ancora più forte. Quindi penso che il modo in cui sto facendo le cose è come voglio vincere. Questo è il mio obiettivo.”

Bottas: il contratto di Hamilton parla 'più complicato'

Sebbene determinato a mantenere lo spirito positivo all’interno della squadra, Bottas pensa di dover adattare il suo approccio alla prossima stagione se vuole fare meglio. Oltre a voler battere Hamilton nel campionato del mondo, Bottas sa che c’è una pressione importante su di lui. Con George Russell libero dai vincoli del contratto con la Williams nel 2022, il pilota finlandese apre a nuovi scenari. “Ho voglia di esplorare qualcosa, sai. Sento che forse è ora di provare qualcosa di diverso.”

“Certo, attendo sempre con ansia il futuro e ci saranno opportunità. Ma in questo sport non ci saranno mai un milione di opportunità. So che non avrò 15 stagioni con Lewis per cercare di batterlo. So che ho bisogno di provare a farlo il prossimo anno.”

+ posts