Helmut Marko: “Quando abbiamo deciso di cambiare Albon, Vettel era già in Aston Martin. Gli avevo consigliato un anno sabbatico.”

Helmut Marko: “Quando abbiamo deciso di cambiare Albon, Vettel era già in Aston Martin. Gli avevo consigliato un anno sabbatico.”

18 Gennaio 2021 0 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 2 Minuti

In un’intervista esclusiva rilasciata a F1-Insider.com, Helmut Marko ha parlato della decisione di non considerare Vettel come opzione per il sedile al fianco di Max Verstappen.

Poco dopo che la Ferrari aveva annunciato nel maggio 2020 che il contratto con Vettel non sarebbe stato prolungato, Helmut Marko ha consigliato al pilota tedesco un anno sabbatico.  “Era chiaro che Sebastian avrebbe avuto un’altra stagione difficile con la Ferrari. Volevo che non agisse avventatamente, ma aspettasse. Perché per me era chiaro che i sedili importanti sarebbero cambiati nel mercato del 2022. Ad esempio, ero sicuro che ci sarebbe stato un posto vacante alla Mercedes. Ma non solo lì.

In generale ho consigliato a Sebastian di prendersi una pausa. Volevo solo che fosse sul mercato al momento giusto in modo che potesse scegliere la migliore offerta possibile. Soprattutto, non volevo che un quattro volte campione del mondo salutasse la Formula 1. Non come amico o come uomo della Red Bull.

Significa anche che Vettel ha lasciato il mercato troppo velocemente per avere una possibilità all’abitacolo della Red Bull di Alex Albon?

Quando la Ferrari lo ha cacciato, non c’era spazio da noi nel 2021. A quel tempo pensavamo fermamente che Alexander Albon si sarebbe sviluppato così positivamente da poter guidare al fianco di Max Verstappen anche nel 2021. L’ho detto a Sebastian. Purtroppo ci siamo sbagliati. Quando abbiamo dovuto agire, Sebastian non era più sulla lista perché ha un impegno a lungo termine con l’Aston Martin. Ecco perché Sergio Perez è stata la decisione logica per noi.

Marko comprende la decisione di Vettel a favore dell’Aston Martin

Aston Martin ha un progetto molto allettante. Il nome è cult, la stretta collaborazione con Mercedes promette una prospettiva sportiva importante. Lo capisco, anche se personalmente avrei aspettato.

Quanto seriamente Marko prende il suo ex protetto come avversario adesso?

Spero che torni alla sua vecchia forma. Sa lui stesso che gli ultimi due anni non sono stati dei migliori, per qualsiasi motivo. Ma non credo che possa essere pericoloso per noi. La sua squadra era troppo lontana da noi nel 2020. E questo nonostante Perez fosse estremamente forte nella seconda metà della stagione. Anche se Sebastian è al top in ogni gara, come pilota non può recuperare il divario che la squadra aveva su di noi. Ma forse mi sbaglio.

+ posts