Moto 2 | Chi parte con i favori del pronostico

Moto 2 | Chi parte con i favori del pronostico

3 Febbraio 2021 0 Di Giovanni D'Agostino
Tempo di lettura: 2 Minuti

Marco Bezzecchi e Sam Lowes continueranno a darsi battaglia anche nel 2021?

Manca ormai sempre meno all’inizio di una nuova stagione del Motomondiale e gli appassionati non vedono l’ora che si spenga quel semaforo per rivivere le emozionanti battaglie in pista.

Il 2020 ci ha regalato un campionato apertissimo e molto equilibrato, dando il suo verdetto solo all’ultima gara. Tre dei protagonisti della scorsa stagione – Luca Marini, Enea Bastianini e Jorge Martin – hanno fatto il cosiddetto salto di categoria, passando quindi alla classe Regina, e Marco Bezzecchi e Sam Lowes partono con i favori del pronostico.

Entrambi hanno lottato per il titolo fino all’ultima gara ed entrambi ne sono usciti sconfitti, quest’anno avranno voglia di riscatto.

Marco Bezzecchi, dopo un primo anno in categoria difficile, ha dimostrato di sapersela giocare con i grandi avendo praticamente lottato in ogni gara per le posizioni di vertice, è stato quindi molto costante e si sa in un Mondiale quanto ciò possa fare la differenza. Quest’anno è tra i più veloci della griglia, gli occhi sono puntati su di lui.

Sam Lowes, dopo una carriera di alti e bassi sembra finalmente aver trovato pace e dopo aver disputato un Mondiale grandioso con un finale un po’ sfortunato causa infortunio al polso, che l’ha costretto a correre le ultime due gare non al meglio della condizione, lo vede come uno dei favoriti per la vittoria finale. Veloce e soprattutto commette meno errori del solito. Sembra, finalmente, essere maturato.

A mettere i bastoni tra le ruote al britannico e all’italiano ci sarà sicuramente Joe Roberts, pronto a salire sulla moto campione del Mondo del team Italtrans. L’Americano ha dimostrato di avere del gran talento e quest’anno – con un team competitivo – può finalmente dire la sua.

Va fatta particolare attenzione anche all’australiano Remy Gardner, vincitore dell’ultimo GP a Portimao, in netta crescita nella seconda parte di stagione. Quest’anno correrà con il team Red Bull, una sella vincente.

Per ultimo, ma non meno importante, c’è Aron Canet. Lo spagnolo è reduce dal primo anno in categoria, dopo essersi ambientato e aver disputato un gran bel campionato, laureandosi Rookie of the Year, ha tutte le carte in regola per giocarsela alla pari con i top rider e essere la spina nel fianco.

I presupposti per una nuova stagione spettacolare ci sono tutti, bisogna attendere un altro po’ per goderci le battaglie in pista.

+ posts