Hulkenberg terzo pilota nel 2021? Una scuderia ci sta pensando!

Hulkenberg terzo pilota nel 2021? Una scuderia ci sta pensando!

6 Febbraio 2021 1 Di Giacomo Gagliarducci

Trattative in corso fra il tedesco e l’Aston Martin per un posto da terzo pilota e collaudatore

E’ stato una vera e propria salvezza per la Racing Point. Quando è servito ha subito risposto “Presente!” nonostante i tempi brevissimi e la lunga distanza da percorrere. Nico Hulkenberg ha davvero fatto la differenza nel 2020 della Racing Point, mettendosi a disposizione per ben 3 GP. Il tedesco ha disputato due Gran Premi in Gran Bretagna e ha poi corso in Germania, dove ha sostituito rispettivamente Perez e Stroll, entrambi affetti da Covid.

Eppure, almeno sulla carta, il campione 2009 della GP2, avrebbe dovuto seguire la scorsa stagione di Formula 1 comodamente seduto sul divano del suo salotto. Il 2020 doveva essere un anno sabatico nei piani di Nico, ma purtroppo anche nel 2021 – un pilota della sua esperienza – si è ritrovato ancora una volta senza un sedile. O forse no…

Nel 2020 la Racing Point è stata l’unica scuderia ad essersi presentata senza un terzo pilota ufficiale. Una scelta quella di Stroll, che sicuramente non ha pagato, ma che è stata tamponata solo grazie alle pronte risposte proprio di Hulkenberg e ai protocolli anti-covid che hanno permesso al tedesco di viaggiare con relativa libertà.

Un errore, quello del 2020, che l’Aston Martin è decisa a non ripetere anche nel 2021; proprio per questo sarebbero in corso trattative con Nico Hulkenberg per un ruolo da terzo pilota e sviluppatore del team, come fatto trapelare da Szafnauer – Team Principal Aston Martin – in un’intervista con Sky Sport Germania.

Il tedesco sarebbe probabilmente la migliore scelta: ha esperienza e capacità in F1 e soprattutto ha dimostrato di sapersi adattare velocemente a nuove situazioni, piazzando la Racing Point in terza posizione in qualifica davanti a Max Verstappen nel GP del 70° Anniversario.

Ottimo pilota dunque Hulkenberg, in lizza fino alla fine per un sedile in RedBull, che potrà anche sfruttare la propria esperienza per migliorare la monoposto con la sua attività di collaudatore. Trattative quelle fra Aston Martin e Hulkenberg che probabilmente termineranno con risultato positivo.

+ posts

17 anni. Seguo la F1 dal 2015, la F2 dal 2019. Tifo RedBull ma amo la Formula 1 nella sua interezza. Circuito preferito? Interlagos.
#racingforantoine