Come sarebbero stati gli ultimi campionati di Formula 1 senza Mercedes /2

Come sarebbero stati gli ultimi campionati di Formula 1 senza Mercedes /2

9 Febbraio 2021 0 Di Alberto Ghioni
Tempo di lettura: 3 Minuti

La frase che più si sente dire tra gli appassionati di Formula 1 è “ahhh, se non ci fosse la Mercedes”. Oggi quindi proveremo ad immaginare cosa sarebbe successo, senza il team tedesco in griglia.

2017

L’anno del 2017 è dominato in lungo e in largo da Ferrari. La SF70-H, pur avendo un certo deficit di motore, riesce a compensare in modo eccellente con l’aerodinamica. Assistiamo quindi ad un dominio completo da parte di Sebastian Vettel, il secondo negli ultimi 3 anni. Il tedesco diventa un 6 volte Campione del Mondo e si avvicina sempre di più a Michael Schumacher. Grazie anche al 2° posto in classifica di Raikkonen, la scuderia di Maranello si aggiudica – dominando – il campionato costruttori, battendo la Red Bull. Terza posizione alla sorpresa Force India, che grazie all’estrema costanza si porta a casa anche la 5° e la 6° posizione nel campionato piloti, rispettivamente con Perez e Ocon. A quest’ultimo assegno il mio personalissimo premio Hulkenberg, ovvero il premio dato ai piloti con più 4° posti nella stagione, senza mai però salire sul podio.

AUSCHIBAHRUSSPAMONCANAZEAUTGBRUNGBELITASINMALGIAUSAMEXBRAABUTOTALE
Vettel25252525252518152510252525015025152525398
Raikkonen181218180181001525181515001518181818269
Ricciardo0151501815252518150181825181800120255
Verstappen15180150120001815040252515251515217
Perez106101215015010680615121088610167
Ocon4441012112128866124412121208151
Scorri per vedere i risultati

2018

Ancora una volta Vettel vince il campionato piloti, battendo Max Verstappen di 21 punti. L’olandese, a differenza della realtà, batte Kimi Raikkonen per la corsa al secondo posto, ma ciò non basta per scalzare Ferrari dal primo posto nel campionato costruttori. Ciò è principalmente dovuto all’inaffidabilità della vettura di Daniel Ricciardo, che si trova più volte a far fronte a ritiri causati da problemi tecnici. Cambia il 3° posto, con Renault che succede a Force India, diventata Racing Point in corso d’opera.

AUSBAHCHIAZESPAMONCANFRAAUTGBRGERUNGBELITASINRUSGIAUSAMEXBRAABUTOTALE
Vettel2525815181825121525025251818181215181225372
Verstappen10015025618252515180181525252518252518351
Raikkonen18018250151218181825180251515152515180313
Ricciardo150250152515150001500121218001515197
Hulkenberg8121200810601215100410121200113
Sainz42612104880016288040011296
Scorri per vedere i risultati

2019

Nel 2019 cambia la musica e Max Verstappen diventa campione del mondo, battendo Charles Leclerc, appena approdato in Ferrari, per 25 punti. La scuderia di Maranello si conferma però campione del mondo costruttori, soprattutto a causa del cambiamento in corso d’opera della line-up da parte di Red Bull, che ha portato un po’ di scompiglio all’interno del team austriaco. 3° posto in campionato per Mclaren, che al rush finale batte la concorrenza ritornando nei top-3 dopo molti anni.

AUSBAHCHIAZESPAMONCANFRAAUTGBRGERUNGBELITASINRUSGIAMEXUSABRAABUTOTALE
Verstappen251818182518151825152525081518012252525373
Leclerc152515151501825182501825251825121818018348
Vettel1815252518252515150181518025025250015322
Albon06422800118415121215181515012150
Sainz000108122128121012001121508154141
Norris112080206122062410820105898
Scorri per vedere i risultati

2020

In un anno martoriato dal Covid il vincitore non cambia, mentre cambiano gli interpreti, con Ferrari che per la prima volta da 6 anni a questa parte non figura tra i primi 3. Dominio incontrastato di Red Bull, con Verstappen ed Albon che guidano il team austriaco alla vittoria del campionato costruttori. Altra grande prestazione della Mclaren che batte di corto muso la Racing Point.

AUTSTIUNGGBRF70SPABELITATOSRUSEIFPOREMITURBAHSAKABUTOTALE
Verstappen02525252525250025252501025025285
Albon018158158120254810818818166
Perez121210001544151801012250250162
Norris18150126410121201008615515148
Sainz15660012018001812101212012133
Stroll01018412186150000040154106
Scorri per vedere i risultati

Facendo un piccolo riassunto, dunque, senza la scuderia tedesca la musica poi non sarebbe stata così tanto diversa, con Ferrari dominatrice degli anni 2015, 2017, 2018, e Red Bull con un ruolo simile negli altri anni. Avremmo probabilmente comunque un 7 volte campione del mondo, Sebastian Vettel, e Max Verstappen avrebbe già conquistato i suoi 2 primi titoli mondiali, uno scenario decisamente interessante.

+ posts