I più grandi ritorni in Formula 1: cosa ci racconta la storia?

I più grandi ritorni in Formula 1: cosa ci racconta la storia?

17 Marzo 2021 0 Di Federico Nacciarriti
Tempo di lettura: 4 Minuti

Con l’inizio di stagione la settimana prossima in Bahrain Fernando Alonso farà definitivamente il suo ritorno su una griglia di partenza. Lo spagnolo però non è il primo a tornare nel Circus dopo aver deciso di ritirarsi dalla Formula 1.

La storia infatti ci racconta che il brivido della pista ha richiamato molti campioni che si erano ufficialmente ritirati. Vediamo insieme quali sono stati i più importanti e come sono andati i loro ritorni.

Schumacher torna con la Mercedes dopo aver deciso di ritirarsi dalla Formula 1

Michael Schumacher

Il 7 volte campione del mondo tedesco ha ufficializzato il proprio ritiro dalla Formula 1 nel 2006 dopo aver lottato per il titolo mondiale contro Fernando Alonso. Il tedesco lo aveva però già ufficializzato a Monza dopo aver vinto davanti ai tifosi Ferrari. Quindi a prescindere da come sarebbe andato il mondiale Schumacher avrebbe abbandonato le corse.

Dopo 3 anni di stop però Michael risponde alla chiamata di Ross Brawn che gli propone di tornare in pista al volante della Mercedes. Purtroppo però quella le frecce d’argento erano solo l’ombra di quelle che sono oggi. Ciò permise a Michael di andare non oltre l’8° posizione in campionato (nel 2011) e di conquistare un solo podio a Valencia (nel 2012) prima di ritirarsi definitivamente a fine 2012.

Raikkonen torna con la Lotus dopo aver deciso di ritirarsi dalla Formula 1

Kimi Raikkonen

Dopo una stagione difficilissima nel 2009, in cui Ice Man e la Ferrari erano riusciti a portare a casa solo una vittoria, Kimi decise di ritirarsi dalla Formula 1. Raikkonen si diede prima al Rally e poi alla Nascar. In entrambi i casi però non riescì a raggiungere ottimi rusultati.

Il finlandese decide quindi di tornare in Formula 1 al volante della Lotus con cui si aggiudica 2 vittorie prima di tornare nel 2014 lì dove aveva vinto il suo unico mondiale…in Ferrari. Il ritorno con la rossa però non è proficuo. Kimi riesce infatti a conquistare solo una vittoria ad Austin nel 2018, prima di passare nel 2019 in Alfa Romeo Sauber dove corre tutt’ora.

Alain Prost torna con la Williams

Alain Prost

Dopo una difficile convivenza con Senna in McLaren, Prost decide di trasferirsi in Ferrari nel 1990. Il francese si gioca il mondiale col suo ex-compagno di squadra fino all’ultima gara, perdendolo per un contatto proprio con Senna alla prima curva. Il 1991 è nettamente più difficile con una rossa meno performante rispetto alla McLaren e soprattutto meno resistente. Il rapporto tra il francese e Maranello inizia ad incrinarsi e Prost viene scaricato prima dell’ultima gara per aver definito la sua monoposto “un camion”. Dopo questo evento decise di ritirarsi dalla Formula 1.

Nel 1993 la Williams reduce dal mondiale e del seguente ritiro di Nigel Mansell decide di richiamare Prost per farlo correre con la loro monoposto. Il “Professore” vince 7 gare su 16 e si laurea campione del mondo per la 4° volta, prima di ritirarsi definitivamente.

Mansell torna con la Williams dopo aver deciso di ritirarsi dalla Formula 1

Nigel Mansell

Lo abbiamo citato prima, il “leone d’Inghilterra” ha deciso di ritirarsi dalla Formula 1 nel 1992 dopo aver conquistato con la Williams il suo unico mondiale.

Nel 1994 proprio la scuderia di Grove lo richiama a seguito della morte di Ayrton Senna per aiutare Damon Hill a non perdere il mondiale contro Michael Schumacher viste le scarse prestazioni dell’allora debuttante David Coulthard. Nonostante il mondiale sia stato vinto da Schumacher, Mansell riesce a portarsi a casa una vittoria in Australia che convince la McLaren a contattarlo per la stagione 1995. La permanenza a Woking però non è delle migliori, complice una vettura poco affidabile. Mansell decide quindi di ritirarsi dopo aver gareggiato solamente 2 gare in quella stagione.

Lauda torna con la McaLren

Niki Lauda

Dopo aver lasciato la Ferrari nel 1978 per accasarsi alla Brabham nel1979, Lauda decide di ritirarsi dalla Formula 1, a seguito di una stagione tutt’altro che facile.

L’austriaco fa il suo ritorno nel Circus nel 1982, al fianco di Alain Prost, con la McLaren. Per due anni il francese batte Lauda nel mondiale. Nel 198 però, quando la lotta al titolo diventa una storia in mano a loro 2, Lauda tira fuori gli artigli, rubando il mondiale a Prost di solo mezzo punto!

+ posts