“Last Lap”: la nuova rubrica post gara di Fuori Pista

“Last Lap”: la nuova rubrica post gara di Fuori Pista

25 Marzo 2021 0 Di Arianna Rossi

“Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia e qualcuno a cui raccontarla”

Meno 3 giorni.

Il countdown è iniziato. Tra 3 giorni ci ritroveremo lì. Sull’asfalto. Lì. In sella alle loro moto. Lì. Aggrappati alle loro monoposto.

Tra 3 giorni tutto ri-comincerà.

Un nuovo inizio. L’inizio che nel disastro mondiale causato dalla pandemia, tutti abbiamo bisogno di vivere.

In un momento in cui tutto è immobile, il mondo motore continua a muoversi. Per ben 44 gare (23 per la Formula 1 e 21 per la MotoGP) mentre il nostro corpo sarà costretto a stare fermo, il nostro cuore batterà sulla pista insieme a loro. Perché la nostra passione non è immobile. Perché il loro talento è impossibile da fermare.

Cercare normalità tra le ruote che veloci sfrecciano sull’asfalto. Trovare conforto nello sguardo nascosto sotto i caschi. Esultare in un abbraccio sentendosi accanto ad ognuno di loro su quelle piste.

Per un anno intero noi li accompagneremo nella scoperta del loro essere campioni. Per un anno intero loro ci guideranno nella ricerca del nostro essere uomini.

Uno stesso viaggio in posti diversi, anime unite dalla stessa passione. Insieme verso quella destinazione raggiungibile in un solo modo….assaporando ogni centimetro della strada su cui si corre…della strada su cui si vive.

Una curva alla volta. Un sorpasso alla volta. Una gara alla volta. Attimi infiniti il cui limite è scandito dai secondi che si rincorrono giro dopo giro.

Il tempo. Nient’altro che un limite umano che il pilota non ri-conosce. Soltanto un insieme di cifre da battere sul cronometro perché l’unico numero a contare per un pilota è sempre e solo il numero uno.

Nomadi solitari la cui famiglia è rappresentata dalla squadra. Cavalieri erranti con una motocicletta come destriero. Eroi avvolti dall’armatura delle loro monoposto.

L’unione con il mezzo. Il prolungamento di se stessi assemblato in una monoposto. Il telaio di una moto come quinto arto. Mostrano il binomio esistenziale dell’uomo-macchina, con l’uno necessario all’altro per la sopravvivenza.

Vivere una vita sotto pressione per afferrare un obiettivo potenzialmente raggiungibile, proteggendo un sogno difficile da realizzare. Diventare campione per dimostrare di essere il migliore. Credere di essere il migliore per poterlo diventare.

Ogni domenica, su quella griglia vedremo quegli uomini straordinari darsi battaglia. Combattere l’uno contro l’altro per raggiungere un traguardo. Correre insieme per vivere un percorso.

Con la visiera abbassata e la vita tra i denti, li guarderemo disegnare imprese nella nostra memoria. Ricordi che in un futuro lontano ci permetteranno di dire: “Io c’ero”.

Cercheremo di carpire i loro pensieri sulla griglia di partenza, di assorbire le loro emozioni prima dello spegnersi delle luci, di gioire della loro felicità quando saliranno sul gradino del podio….di offrire conforto quando saranno gli ultimi a vedere la bandiera a scacchi sventolare.

Questo sarà: “Last Lap”.

Non perdere l’appuntamento ogni lunedì alle 10:00 e alle 14:00 con il racconto dei Gran Premi del mondo motore.

Perché se l’ingegno e il talento creano mondi, la passione e il sangue sono pronti a popolarli.

E solo con le parole è possibile raccontarli. Solo con le parole è possibile ricordarli.

“La vita non è quella che si è vissuta ma quella che si ricorda e come la si ricorda per poi raccontarla”.

Website | + posts