Primi rumors sul calendario 2022: la Germania resta fuori.

Primi rumors sul calendario 2022: la Germania resta fuori.

15 Settembre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Stefano Domenicali ha anticipato che la Formula 1 non correrà in Germania nel 2022. Il presidente e amministratore delegato della F1 ritiene che gli organizzatori non hanno intenzione di ospitare una gara.

La F1 ha corso a Hockenheim – in Germania – nel 2019, ma la pista tedesca non aveva un contratto per la stagione successiva. Nel 2020 le restrizioni derivate dal Covid-19 hanno costretto a modificare più volte il calendario e a cercare alternative. Fu lì che il Nürburgring entrò in gioco, eccezionalmente, per ospitare il Gran Premio dell’Eifel.

I due circuiti sono stati lasciati fuori dal calendario per questa stagione e non dovrebbero essere presenti nemmeno nel 2022. Stefano Domenicali ha anticipato che la F1 non ha intenzione di correre né a Hockenheim né al Nürburgring.

Stefano Domenicali ha anticipato che la Formula 1 non correrà in Germania nel 2022. Il presidente e amministratore delegato della F1...

“Ho la sensazione che gli organizzatori non osano celebrare un Gran Premio”, ha detto Domenicali alla rivista tedesca Sport Bild. Il CEO della Formula 1 ha anche fatto notare che gli organizzatori hanno qualche dubbio di natura economica, anche se non gli sembrano fondati. La F1 ha diverse attrazioni per il paese teutonico: un team Mercedes di successo e due piloti tedeschi in griglia, Sebastian Vettel e Mick Schumacher. Per rimuovere l’idea dei rischi economici, ha usato come esempio il Gran Premio d’Olanda. “Guardate cosa è successo in Olanda: Zandvoort è sold out per i prossimi tre anni”, ha aggiunto Domenicali.

Domenicali ha anticipato alcuni dettagli sul programma della prossima stagione. L’idea è di disputare 23 Gran Premi ed esclude di salire a 25. La stagione comincerebbe in Bahrain, un terzo delle gare si svolgerebbe in Europa. C’è interesse anche in Africa e Corea del Sud.

“Posso immaginare circa un terzo delle gare in Europa e il resto, in tutto il mondo”, ha condiviso il manager italiano per finire.

+ posts