Le pagelle del Gran Premio di Turchia: quanti bocciati!

Le pagelle del Gran Premio di Turchia: quanti bocciati!

11 Ottobre 2021 0 Di Nicola Cobucci

I protagonisti

Valtteri Bottas 9: Scaccia via i fantasmi del 2020 e torna alla vittoria dopo più di un anno. In questo finale di stagione è nettamente in ripresa, incide sicuramente il fatto di avere un futuro più che certo dopo anni da “precario”. Occhio, perché potrebbe essere il vero arbitro di questo mondiale che – con ogni probabilità – si deciderà punto su punto.

Max Verstappen 8: Un Max in versione ragioniere, testa al campionato e non prende il minimo rischio. Una versione che forse ci piace meno, ma alla fine si riprende la leadership del mondiale gestendo.

Sergio Perez 8: Tiene Hamilton alle spalle nel suo momento più difficile. La sua difesa è da antologia della Formula 1. Dimostra, ancora una volta, di prediligere determinati circuiti. Unico pilota a tornare sul pilota in Turchia e lo fa con due vetture totalmente diverse. Bravo.

Charles Leclerc 8: Come sempre è autore di una performance in cui butta il cuore oltre l’ostacolo. Purtroppo, ancora una volta, non basta. Fa sognare i tifosi con qualche giro in testa, ma nonostante tutto commette qualche errore di troppo. Di certo le gomme erano finite, ma un lungo qui e un bloccaggio là favoriscono l’arrivo di Bottas.

Lewis Hamilton 7: Concorso di colpa con il team, perché l’errore questa volta non è solo della Mercedes. Disputa una buona prima parte di gara, un po’ anonimo sul finale. Limita i danni con il quinto posto, ma perde la leadership del mondiale. Fosse partito in pole avrebbe vinto in ciabatte.

Pierre Gasly 8: Solido weekend del pilota AlphTauri, che sconta una penalità per un contatto con Alonso nelle fasi iniziali che sembra un incidente di gara. Porta avanti la lotta per il quinto posto da solo.

Lando Norris 6,5: Senza infamia né lode, non si è praticamente mai visto.

Carlos Sainz 8: Ottima la sua rimonta, con alcuni sorpassi niente male. Conquista il driver of the day al termine di una giornata che tutto sommato, si può considerare positiva.

Gli altri in breve

Lance Stroll 7: Due punti portati a casa mentre Vettel sprofonda.

Esteban Ocon 7: Ha il grande merito di concludere la gara senza fare pit. Conquista un punto che ricorderà a lungo, anche se vale poco in termini di classifica.

Antonio Giovinazzi 7: Una bella rimonta dalla diciottesima posizione che lo porta a soli sette decimi dalla zona punti. Peccato, sarebbe bastato un solo giro in più per farcela.

Kimi Raikkonen 7: Prestazione simile a quella di Giovinazzi. Il vecchio leone non molla.

Daniel Ricciardo 5: Il pilota australiano torna nell’anonimato dopo due weekend in cui sembrava in ripresa.

Yuki Tsunoda 4: Parte bene, poi errore banale e gara da dimenticare.

George Russell 5: Non il solito Russell, manca l’accesso in Q3 per un suo errore.

Fernando Alonso 5: Sfortunato al via, ci mette anche del suo.

Sebastian Vettel 4: Chiamata sbagliata. Un rischio che poteva anche starci vista la posizione.

+ posts