Le lezioni che Alonso ha ricevuto da Schumacher nella loro lotta al titolo

Le lezioni che Alonso ha ricevuto da Schumacher nella loro lotta al titolo

18 Ottobre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Fernando Alonso ha rivelato la più grande lezione che ha ricevuto combattendo contro Michael Schumacher per il mondiale.

Fernando Alonso è uno dei pochi piloti ad aver lottato contro Michael Schumacher e ad aver avuto la meglio, quindi non sorprende che lo spagnolo abbia imparato una o due lezioni dal tedesco.

Mentre Alonso è ora uno dei piloti più anziani sulla griglia di Formula 1, non era così nei primi anni 2000. Dopo il passaggio dalla Minardi alla Renault, Alonso è diventato il più giovane campione del mondo nella storia di questo sport nel 2005, un record che è stato battuto da Lewis Hamilton nel 2008.

Formula 1, il trionfo record del giovane Alonso | SNAI Sportnews

La vittoria di Alonso ha posto fine alla striscia dominante di cinque titoli consecutivi di Schumacher, ma i due hanno dovuto aspettare il 2006 per competere testa a testa per il titolo. Alonso alla fine ha vinto, vincendo il mondiale per 13 punti, spiegando cosa ha imparato dalle sue battaglie con la leggenda della Formula 1.

“Da lui ho imparato soprattutto una cosa: non mollare mai!” ha detto Alonso a F1-Insider.

“Ad esempio, a quel tempo, spesso accadeva che le auto con pneumatici Michelin come noi o pneumatici Bridgestone come la Ferrari di Michael potessero avere grandi vantaggi sui vari circuiti. Eppure, quando ero in pole, lui era sempre secondo o terzo, e non sesto. Sapeva che se non poteva vincere, era soddisfatto del secondo posto e adattava la sua gara di conseguenza. Pensava solo al Mondiale e all’epoca era estremamente istruttivo per me da giovane.”

“È sempre stato gentile con me, ci siamo stimati molto l’un l’altro. Nel 2006, era molto emozionato dopo l’ultimo GP perché era la sua ultima gara in Formula 1.”

Il primo titolo di Alonso è arrivato durante la sua terza stagione con la Renault, un anno in cui Schumacher e Ferrari non sono riusciti a raggiungere i livelli di prestazioni che avevano negli anni precedenti.

Andrea Stella: Was Alonso und Schumacher unterscheidet

Tuttavia, Alonso ammette che è stato ancora un grosso problema avere la meglio sul tedesco, anche se il trionfo – alla fine – è arrivato.

“È stato molto speciale perché come squadra alla Renault siamo diventati sempre più forti”, ha aggiunto Alonso.

“Nel 2003 eravamo già bravi, nel 2004 è andata ancora meglio e nel 2005 eravamo pronti. All’epoca avevo 24 anni e sono stato in grado di battere la leggenda del nostro sport. È stato prima di quanto mi aspettassi e mi ha reso estremamente orgoglioso. Ma non è stato facile, e tutta la mia vita è cambiata in un colpo solo. È stato molto difficile da affrontare. A quell’età, non puoi gestire tutte le emozioni che ti colpiscono ogni fine settimana.”

+ posts