Le Pagelle del Gran Premio degli Stati Uniti: Max e Lewis ci sono.

Le Pagelle del Gran Premio degli Stati Uniti: Max e Lewis ci sono.

25 Ottobre 2021 0 Di Nicola Cobucci

I protagonisti

Max Verstappen 9,5: Un weekend – inaspettatamente – a favore del pilota olandese, che vince e convince ad Austin. Gara perfetta, da campione, da stratega. Insomma, da Max Verstappen. Allunga in classifica, in Messico e in Brasile può mettere la parola fine su un campionato spettacolare. Mezzo voto in meno perché perde la posizione al via e rischia di compromettere il Gran Premio.

Le Pagelle del Gran Premio degli Stati Uniti: Max e Lewis ci sono. Max Verstappen 9,5: Un weekend – inaspettatamente – a favore del pilota..

Lewis Hamilton 9: Il pilota inglese lascia Austin con la consapevolezza di chi ha dato tutto. Nessun rimpianto per il sette volte campione del mondo, perfetto al via e in gara. Questa Mercedes – con delle strategie spesso sbagliate – sta mostrando di non meritare un campione del genere. Chi l’avrebbe mai detto..

Sergio Perez 9: Aria di casa per il messicano, che porta a casa il secondo podio consecutivo. In crescita, disputa un’ottima prima parte di gara in cui propizia il primo pit di Hamilton. È costretto a rallentare nella seconda fase: le forze – senza la possibilità di bere – iniziano a mancare, si accontenta così del terzo posto al termine di un ottimo weekend.

Le Pagelle del Gran Premio degli Stati Uniti: Max e Lewis ci sono. Max Verstappen 9,5: Un weekend – inaspettatamente – a favore del pilota..

Charles Leclerc 9: Fa gara a parte. Troppo lento per i primi tre, troppo veloce per tutti gli altri. Da quando la Ferrari ha portato il nuovo motore è costantemente abbonato alla P4. In crescita, mostra maturità e accarezza il sogno del podio nel finale. Costante.

Daniel Ricciardo 8: Toh chi si rivede! È lui la prima McLaren in terra americana. Veloce per tutto il weekend, si difende bene dal ritorno di Sainz nel finale. Conquista una buona quinta posizione. Tra alti e bassi, dopo Monza, si sta ritrovando.

Le Pagelle del Gran Premio degli Stati Uniti: Max e Lewis ci sono. Max Verstappen 9,5: Un weekend – inaspettatamente – a favore del pilota..

Valtteri Bottas 6: Non brilla. Porta a casa un sesto posto che non è né carne né pesce. Prestazione abbastanza incommentabile.

Carlos Sainz 6,5: Ci prova, ma partire sulle soft sicuramente non lo aiuta. Si difende bene nella prima parte di gara, resta successivamente imbrigliato alle spalle di Ricciardo. Con qualche danno sulla sua vettura non riesce a resistere agli attacchi della Mercedes di Bottas.

Le Pagelle del Gran Premio degli Stati Uniti: Max e Lewis ci sono. Max Verstappen 9,5: Un weekend – inaspettatamente – a favore del pilota..

Lando Norris 5,5: Sembra aver accusato il colpo dopo il disastro di Sochi. Anonimo per tutto il weekend.

Yuki Tsunoda 7,5: Nel giorno in cui Gasly soccombe sotto i problemi di affidabilità della sua AT02, brilla – dopo tempo – la stella del giapponese. Come Sainz, ha lo svantaggio di partire sulle soft. Si difende bene e porta a casa due punti molto importanti per la lotta al quinto posto contro Alpine.

Sebastian Vettel 7,5: Ottima gara per il pilota tedesco, che parte diciottesimo e conclude la sua rimonta in zona punti. Un punto non vale nulla per lui e per l’Aston Martin, resta una prestazione che però fa morale. Un capolavoro il sorpasso su Russell

Gli altri in breve

Antonio Giovinazzi 7: Buona gara, questa volta ascolta il team e lascia strada a Raikkonen. Vedendo i risultati, non so se questa sia poi stata la scelta migliore.

Lance Stroll 5: Continua a sbagliare in partenza. Taglia la strada a Latifi, poi è costretto ad una rimonta. Gara da dimenticare.

Le Pagelle del Gran Premio degli Stati Uniti: Max e Lewis ci sono. Max Verstappen 9,5: Un weekend – inaspettatamente – a favore del pilota..

Kimi Raikkonen 6: Era in zona punti, un brutto errore lo priva della possibilità di lottare contro Vettel per il decimo posto.

George Russell 6: Ottima partenza dal fondo, poi la sua è una gara tutto sommato normale.

Alpine 5: Weekend disastroso, probabilmente più veloci solo della Haas e di una Williams non in palla sul circuito di Austin.

+ posts