Mercedes: “Crollo delle gomme di Max all’ultimo giro, ma ormai era tardi”

Mercedes: “Crollo delle gomme di Max all’ultimo giro, ma ormai era tardi”

28 Ottobre 2021 0 Di Alessio Donzelli

James Wowles, stratega della Mercedes, ha spiegato che il degrado di Verstappen è arrivato solamente all’ultimo giro e questo non ha permesso a Hamilton di raggiungere e superare Max. Ma se fosse arrivato uno o 2 giri prima…

Il Gran Premio degli Stati Uniti ha visto trionfare Verstappen davanti ad Hamilton. Lewis non è riuscito a raggiungere il rivale negli ultimi giri: Max ha gestito al meglio le gomme per l’ultima parte di gara. L’impressione, però, è che la Mercedes abbia buttato al vento molte possibilità di vittoria ritardando troppo il primo pit stop. Ciò ha fatto perdere la vetta a Lewis, che l’aveva guadagnata con un’ottima partenza.

La Mercedes ha poi provato a rimediare, ma alla fine Lewis non è riuscito ad agganciare l’olandese, né tantomeno a tentare il sorpasso. Ma Hamilton avrebbe potuto vincere se si fosse fermato uno o 2 giri prima per effettuare la seconda – e ultima – sosta del Gran Premio? James Wowles, lo stratega delle Frecce Nere, ne ha parlato durante il debrief della Mercedes sul loro canale YouTube.

Wowles: “Il crollo delle gomme di Verstappen è arrivato all’ultimo giro, se fosse successo uno o 2 giri prima il risultato sarebbe stato diverso”

Secondo lo stratega della Mercedes, uno o 2 giri non avrebbero cambiato molto le cose, perché Lewis non avrebbe avuto abbastanza gomma per suparare Verstappen. “Innanzitutto, se [Hamilton] si fosse fermato uno o 2 giri prima avrebbe avuto, a fine gara, delle gomme che gli avrebbero permesso di avvicinarsi a Verstappen, ma dubito che gli avrebbero permesso di superare” ha esordito James “Per ogni giri che fai con un set di gomme, ogni circa 5 km, la loro prestazione peggiora. Quindi, un giro o 2 prima ci avrebbero permesso di essere circa un decimo più veloci o poco più. Per superare c’è bisogno di una grande differenza di usura delle gomme rispetto alla vettura che hai davanti.

Sarebbe stato utile, per la Mercedes, un crollo delle gomme di Max. Crollo che è arrivato, ma troppo tardi. “Noi possiamo controllarne una parte, cioè il degrado e quando fermarci. Ma un’altra non la possiamo [controllare], cioè il degrado di Verstappen ed il momento in cui la prestazione delle sue gomme crolla. Come previsto, le sue gomme sono crollate, ma solamente nell’ultimo giro della gara. ha sottolineato Wowles. “Se fosse successo uno o 2 giri prima, penso che avremmo visto un risultato diverso, ma hanno gestito molto bene l’ultimo stint e hanno diminuito il livello di gestione in curva, mentre Lewis si avvicinava per assicurarsi di avere gomma per gli ultimi giri.”

Il compromesso tra differenza di usura e distacco

James ha spiegato che è importante un compromesso tra avere il minor distacco possibile da chi si ha davanti – in questo caso Verstappen – e avere gomme molto più fresche a fine gara. La squadra credeva di aver trovato il miglior compromesso, ma questo non è bastato. “Se ci fossimo fermati uno o 2 giri prima sarebbero successe alcune cose.Verstappen sarebbe stato più vicino dopo la sosta. [Prima del pit stop di Hamilton] Verstappen aveva gomme più fresche, quindi ogni giro che faceva guadagnava rispetto a Lewis. E Lewis, dopo la sosta, avrebbe dovuto recuperare. Se il gap fosse stato troppo grande, per estremizzazione diciamo 15 secondi, avrebbe usato tutte le gomme per raggiungerlo e non sarebbe rimasto nulla per gli ultimi giri.” ha dichiarato.

Qui sta il compromesso, si vuole avere il minimo distacco all’uscita dei box ma anche la massima differenza di gomme a fine gara. E quando ci siamo fermati era così, in termini di modelli.

In conclusione, il britannico ha ribadito che ciò che serviva per far funzionare era il crollo della prestazione degli pneumatici di Max, arrivato troppo tardi: “È difficile dire con certezza cosa sarebbe successo se ci fossimo fermati un giro prima o un giro dopo, ma quello su cui abbiamo fatto affidamento per far funzionare la strategia è che Verstappen finisse le gomme e non è successo fino a quando non era troppo tardi.

+ posts