Hamilton: “Karma Red Bull? Non rispondo”

Hamilton: “Karma Red Bull? Non rispondo”

23 Marzo 2022 0 Di Giosuè Vitiello

Lewis Hamilton, nell’intervista post-gara, ha preferito non rispondere a domande riguardo la Red Bull ma solo sul proprio lavoro.

Il Gran Premio del Bahrein si è concluso con una strepitosa doppietta Ferrari, conseguita grazie ai problemi tecnici sulla vettura di Max Verstappen e un inaspettato podio da parte di Lewis Hamilton. L’inglese, nell’intervista post-gara ha preferito non esprimersi sulla situazione della Red Bull ma bensì di raccontare semplicemente la sua gara e il lavoro del team. Sui sociali, infatti, alcuni seguaci del sette volte campione del Mondo hanno suggerito che i guai meccanici della Red Bull fossero il risultato dell’inaspettata vittoria lo scorso anno ad Abu Dhabi proprio all’ultimo giro. Il britannico è stato interrogato su questo nella conferenza stampa post Gran Premio di Bahrein, ed ha evitato di rispondere per non entrare nella polemica.

Lewis Hamilton, nell'intervista post-gara, ha preferito non rispondere a domande riguardo la Red Bull ma solo sul proprio lavoro.

“Non ho una risposta a questo. Mi concentro solo sul nostro lavoro. È stata una sfortuna per loro. Come ho detto, mi sto solo concentrando sulle buone vibrazioni”

La W13 è ancora una monoposto acerba: basti pensare che in poco più di 40 giri aveva accumulato un distacco di ben 35 secondi dalla vetta: ovviamente a Brackley stanno lavorando duramente affinché questi problemi vengano risolti nel più breve tempo possibile. Come alcune fonti affermano, però, i primi aggiornamenti non arriveranno prima delle tappe europee, in particolare la Spagna dovrebbe rappresentare l’obiettivo della casa tedesca, la data in cui portare i primi grandi aggiornamenti alla vettura. Hanno tempo fino al 30 giugno, l’ultimo giorno che possono usare la galleria del vento con il nuovo regolamento che limita lo sviluppo dell’auto alle squadre di prima categoria.

Website | + posts