«Mercedes copierà Red Bull per la nuova vettura»

22 Settembre 2022 0 Di Lorenzo Danelli

Marc Surer, ex pilota tedesco di Formula 1, si è detto convinto che Mercedes si ispirerà al concept aerodinamico di Red Bull per la vettura 2023.

La stagione 2022 della Mercedes, è evidente, ha deluso le aspettative di molti. La W13 si presentava con la fama di essere un secondo al giro più veloce di tutto il lotto. I tecnici di Brackley facevano affidamento sul disegno estremo delle pance della vettura, praticamente assenti e in grado di generare minimo drag.

Mercedes W13: un concept sbagliato

Di fatto, però, il concept della vettura si è rivelato sbagliato. E di molto. Il profilo aerodinamico delle pance genera pochissima downforce sulla parte centrale del fondo, che risulta così molto instabile. La W13 è poi la vettura che più di tutte le altre ha sofferto il porpoising. Toto Wolff ha più volte candidamente ammesso le difficoltà sul lato tecnico della vettura, e spesso si è anche mostrato particolarmente critico con la sua squadra.

W14: quale direzione?

Andrew Shovlin, trackside head engineer di Mercedes

Da qualche mese, gli sforzi dei tecnici Mercedes si sono concentrati sul concept della vettura del 2023. E subito il dubbio amletico: continuare la strada delle zero pods o cambiare radicalmente concetto aerodinamico?

Andrew Shovlin, capotecnico della scuderia di Brackley, ha recentemente dichiarato che la Mercedes «sta ancora esplorando diversi concetti aerodinamici per il 2023» e che, almeno per ora, il miglior concept è quello della Red Bull. E soprattutto, il tecnico inglese ha ammesso che «è ancora difficile dire quale direzione prenderà la vettura dell’anno prossimo», anche in funzione delle novità che verranno apportate al fondo.

Marc Surer: «Mercedes copierà Red Bull»

Chi sembra avere le idee più chiare su che strada prenderà Mercedes è Marc Surer, ex pilota di F1 nonchè campione europeo F2. In un’intervista sul canale YouTube Formel1.de, Surer ha espresso i suoi pareri sulla futura W14, che secondo lui sarà molto simile alla RB18: «Mercedes farà una copia della Red Bull, almeno concettualmente, e torneranno a lottare per le posizioni di vertice».

Nonostante ciò, l’ex pilota tedesco pensa che a Brackley dovranno comunque lavorare sodo: «Ovviamente quando ci si dirige verso un nuovo progetto si hanno dei ritardi dagli avversari in termini di prestazione».

Infine, Surer si è detto sicuro che il problema del porpoising ha indirettamente aiutato i tecnici di Brackley. «D’altro canto, Mercedes ha raccolto un’elevatissima mole di dati per risolvere il porpoising, e questa esperienza potrà essere loro d’aiuto. Significa che sono riusciti ad analizzare e risolvere un problema meglio di chiunque altro»

2023: inwash vs outwash

Quale concetto caratterizzerà la W14, insomma, ancora non è dato a sapersi. È comunque probabile che Mercedes, se non proprio copiare, scelga di ispirarsi al concept Red Bull. E con l’abbandono della filosofia zero pods (abbracciata ad inizio campionato anche da Williams, ma presto accantonata), la sfida aerodimanica sarà sostanzialmente un duello. Da un lato, il ‘modello Ferrari‘, che predilige l’inwash, ovvero la canalizzazione dei flussi all’interno del corpo vettura. Dall’altro, il ‘modello Red Bull‘, che predilige il downwash, ovvero la canalizzazione dei flussi verso il basso del corpo vettura. E Mercedes, novello Amleto, con buona probabilità, pare aver indirizzato la sua scelta.

Comparazione visiva delle filosofie aerodinamiche di Ferrari e Red Bull
+ posts