Differenze tra Power Unit Mercedes e Ferrari? Parola a Bottas

Differenze tra Power Unit Mercedes e Ferrari? Parola a Bottas

27 Settembre 2022 0 Di Ivan Mancini

Valtteri Bottas, ex pilota Mercedes e ora in forza presso Alfa Romeo, ha evidenziato le principali differenze tra la Power Unit tedesca e quella Ferrari.
 

Valtteri Bottas torna nuovamente a parlare delle differenze tra la Power Unit Mercedes e quella Ferrari. Dopo aver trascorso nove stagioni (l’intera carriera in Formula 1) alla guida di monoposto motorizzate Mercedes, il pilota finlandese è da poco passato in forza all’Alfa Romeo, motorizzata Ferrari, sperimentando quindi per la prima volta un propulsore diverso da quello tedesco.

Già in passato, in un’intervista riportata dalla testata spagnola Marca, Bottas aveva illustrato le principali differenze tra le due Power Unit, sottolineando come le vetture motorizzate Ferrari fossero meno “automatizzate” rispetto quelle Mercedes. “Con il motore Ferrari il pilota manualmente deve fare più cose rispetto al Mercedes, ad esempio gestire le opzioni riguardo l’utilizzo della batteria oppure le marce da usare in uscita di curva. Sul Mercedes tante modalità erano più automatizzate. In questo senso il pilota ha più responsabilità” aveva asserito il pilota finlandese.

Bottas Alfa Romeo GP Olanda
Valtteri Bottas alle prese con i problemi di affidabilità della sua Alfa Romeo, GP d’Olanda 2022
Copyright: Bearne / XPB Images

A distanza di qualche mese, tuttavia, Bottas ha recentemente espresso ulteriori informazioni circa le differenze tra i due propulsori. Bottas ha sottolineato come entrambi siano molto simili in termini di potenza e di affidabilità ma, al netto delle similitudini, ha anche evidenziato un’ulteriore grande differenza tra la PU italiana e quella tedesca. Di seguito l’intervista completa, disponibile presso il portale scuderiafans.com.

Se dovessi confrontare la potenza del motore attuale con quella del motore dell’anno scorso, mi sembrano entrambe molto simili. L’anno scorso ci sono stati problemi con l’affidabilità – penso di aver montato otto motori la scorsa stagione. Quest’anno invece ne ho montati sei fino ad ora. Quindi possiamo dire che sono vicini!” – ha ammesso Bottas mostrando una velata ironia. – “La guidabilità del propulsore Ferrari è davvero fluida. Penso che questa sia la differenza più grande, la guidabilità che ho sentito è migliorata notevolmente con il motore Ferrari” ha poi concluso il pilota finlandese.

+ posts