Problema degrado gomme per Ferrari? La spiegazione di Jock Clear.

Problema degrado gomme per Ferrari? La spiegazione di Jock Clear.

5 Dicembre 2022 0 Di Nicola Cobucci

La Ferrari pensa che le teorie sul peggioramento del degrado delle gomme durante la stagione di Formula 1 siano un “malinteso”.

La squadra italiana ha iniziato l’anno come la squadra da battere, con Charles Leclerc che ha vinto due dei primi tre Gran Premi della stagione. Oltre ad avere la macchina più veloce in termini di ritmo assoluto, la prima fase della stagione è stata notevole per la  Ferrari lato gestione gomme. Il team di Maranello ha  goduto principalmente di un migliore degrado delle gomme rispetto a Red Bull.

Tuttavia, quando la Red Bull ha iniziato a ridurre il peso della sua RB18, il degrado delle sue gomme è migliorato. Nella seconda metà della stagione, è stata la Ferrari a faticare nella cura degli pneumatici.

La Ferrari pensa che le teorie sul peggioramento del degrado delle gomme durante la stagione di Formula 1 siano un "malinteso".

Anche se dall’esterno sembrava che la Ferrari avesse peggiorato lato degrado gomme, il team non pensa che le cose siano andate esattamente così. Invece, si sospetta che la durata ridotta delle gomme sia stata una conseguenza del fatto che non aveva la macchina più veloce. Questo portava i suoi piloti a spingere di più per tenere il passo con la Red Bull. Di conseguenza, la gomma veniva stressata maggiormente.

La spiegazione

Jock Clear, senior performance engineer della Ferrari, ha spiegato la situazione: “Penso che sia un malinteso ad essere onesti. Penso che ciò con cui abbiamo lottato sia il ritmo. Abbiamo due piloti che si sono abituati a 12/13 gare all’inizio dell’anno in cui potevano lottare testa a testa con la Red Bull. La Red Bull ha recuperato un piccolo vantaggio di due decimi. Ci ha portato a non essere più in gradi lottare per le Pole.”

“Naturalmente, stai provando a correre con un’auto che in realtà è più veloce di te, e questo si manifesterà solo nel degrado delle gomme, temo. Quindi non pensiamo che sia un grosso problema per noi.”

Clear calcola che nelle gare in cui le prestazioni della Ferrari e della Red Bull erano abbastanza uguali, in realtà c’era poco da scegliere tra loro in termini di degrado degli pneumatici.

“Nel corso dell’anno, quando le vetture erano bilanciate, il nostro degrado delle gomme è stato leggermente migliore rispetto alle Red Bull”, ha commentato Clear.

“Con un’auto più lenta, chiedi qualcosa in più alle gomme, cercando di aggrapparti. E, naturalmente, è molto difficile per Charles dire: “Okay, non posso tenere il passo, lo lascerò andare. È un pilota da corsa. Non succederà.”

+ posts