L’ultima sessione dei Test si chiude nel segno di Max e della Red Bull.

L’ultima sessione dei Test si chiude nel segno di Max e della Red Bull.

14 Marzo 2021 4 Di Nicola Sotgia
Tempo di lettura: 4 Minuti

Si conclude dunque la tre giorni di Test della Formula 1, quest’anno svoltesi sul circuito del Bahrain. Dopo un paio di giorni in cui la pista non si era presentata in modo ottimale, quest’oggi la sabbia non ha intralciato il lavoro delle scuderie.

Come si erano aperti, questi Test si sono chiusi nel segno della Red Bull e di Max Verstappen. L’Olandese ha confermato la velocità e l’affidabilità della vettura, andando a registrare un tempo di 1:28:960 (con gomma C4), sfondando il muro dell’uno e ventinove. Mad Max ha preceduto uno splendido Yuki Tsunoda, che nonostante sia alla prima esperienza in Formula 1, ha dimostrato buona velocità. Il Giapponese ha fatto segnare un 1:29:053, con gomma C5. Continua ad accumulare esperienza nella sua nuova squadra Carlos Sainz, che ha concluso l’ultima giornata di Test con un tempo di 1:29:611, fatto segnare con mescola C4.

Come era prevedibile, la Ferrari ha tanto lavoro da affrontare. Ottimo tempo per Kimi Raikkonen, che stampa un 1:29:766. Il Finlandese, dopo il buon passo mostrato questa mattina, ha confermato le sensazioni positive.

red bull mclaren mercedes
McLaren in azione. McLaren.com

Buon lavoro anche per Daniel Ricciardo e la McLaren, che con mescola C4 fa segnare un tempo di 1:30:144. A parità di mescola, l’Australiano ha preceduto di circa un paio di decimi Fernando Alonso. Lo Spagnolo, al ritorno in Formula 1, ha stampato un 1:30:318. Procede dunque il lavoro anche in casa Alpine, con i Francesi che potranno sicuramente dire la loro nella lotta al terzo posto costruttori. Test in chiaro scuro per Mercedes, che anche oggi non fa capire il livello di prestazione della monoposto. Hamilton palesa una difficoltà di guida, fermando il suo miglior crono in 1:30:025, con mescola C5 (la più morbida). I Teutonici sono ovviamente i favoriti per la vittoria finale, ma la Red Bull non starà certamente a guardare.

Da registrare le prestazioni leggermente negative in casa Williams e Haas, chiaramente candidate al ruolo di ultime due forze dello schieramento. Dopo alcuni problemi che ne hanno limitato l’attività in pista, Sebastian Vettel ha concluso il lavoro in casa Aston Martin. L’ex pilota di Red Bull e Ferrari, alle prese con la conoscenza della nuova vettura, dovrà rimboccarsi le maniche.

Nonostante i Test non siano chissà quanto indicativi, essi hanno evidenziato una Red Bull in palla. La scuderia Anglo- Austriaca potrà sicuramente fare meglio dell’anno scorso, andando ad insidiare la Mercedes più da vicino. Proprio in casa Teutonica, le cose non stanno scorrendo con fluidità. Sin dalle prime battute, le due Frecce d’Argento hanno palesato limiti di guidabilità, soprattutto con Lewis Hamilton. Il sette volte Campione del Mondo ha rimediato un testacoda anche quest’oggi, mettendo in evidenza una oggettiva problematica in entrata di curva.

Limitati sorrisi anche in casa Ferrari, che dovrà lavorare duro se vorrà far parte della lotta al terzo posto Costruttori. Da quanto si evince dai long run, la Rossa si trova esattamente nella lotta a centro gruppo. Sorprese in positivo sia in Alfa Romeo che in Alpine. Kimi Raikkonen ha evidenziato buone prestazioni sui long run, facendo ben sperare per l’inizio del Mondiale. I Transalpini dell’Italianissimo Luca De Meo hanno dimostrato di poter giocarsi qualcosa di importante. Il lavoro di Ocon e Alonso dimostra la bontà del progetto. I due piloti saranno sicuramente in grado di battagliare con McLaren, a sua volta protagonista di ottimi Test. L’ex Red Bull Ricciardo si è ben integrato in squadra.

alpha tauri red bull
Gasly in azione. Foto ScuderiaalphaTauri.com

Super prestazioni per quanto riguarda l’Alpha Tauri. Il Team di Faenza (con retrotreno della casa madre Red Bull) ha fatto vedere di poter ambire a posizioni di tutto rispetto, precedendo addirittura la Ferrari in alcune simulazioni del passo gara. Haas e Williams chiudono lo schieramento. La squadra di Gene Haas sa di dover affrontare una stagione di transizione, mentre la scuderia Britannica sta cercando di lasciare l’ultimo posto della griglia.

Noi vi ringraziamo e vi diamo appuntamento ai prossimi articoli, per cui seguiteci sui canali social e sul nostro sito!

Immagine
Website | + posts

Appassionato della Formula 1 dei bei tempi.