Qualifiche Gran Premio del Belgio: pole di Verstappen, ma che Russell! Male Ferrari.

Qualifiche Gran Premio del Belgio: pole di Verstappen, ma che Russell! Male Ferrari.

28 Agosto 2021 1 Di Alberto Ghioni

Dopo tre turni di prove libere condizionate dal tempo, non sembra fare eccezione la sessione di qualifica. La pioggia scende copiosa sul circuito delle Ardenne, il che non fa che rimescolare ulteriormente le carte in tavola.

Max Verstappen comanda le Prove libere numero tre e si affaccia sulle qualifiche sperando di ripetere la prestazione anche in questa sessione. Lewis Hamilton e il meteo potrebbero avere però qualcosa da ridire, provando a mettere all’olandese volante i bastoni tra le ruote.

GP Belgio, FP2: Verstappen, miglior tempo e muro come Leclerc - Autosprint

Q1

In inglese si direbbe “it’s raining cats and dogs“, letteralmente “stanno piovendo cani e gatti“, per la quantità di pioggia che scende sul circuito di Spa-Francorchamps all’inizio della prima sessione di qualifiche del Gran Premio del Belgio. Ed infatti la bandiera verde viene sventolata solamente 12 minuti dopo l’orario previsto per la partenza.

Subito si osservano varie strategie adottate dai team: alcuni preferiscono montare gomme “full-wet” mentre altri, su tutti Williams, scelgono le intermedie. La scelta di quest’ultimi non sembra pagare totalmente nell’immediato, con Latifi che finisce nell’erba alla fine del secondo settore. Il pilota canadese riesce ad uscirne senza danni e senza causare ulteriori sospensioni per la sessione.

Tutti i piloti sembrano fare fatica, ma piano piano la pista sembra essere più amica a chi ha montato le gomme intermedie. Infatti, Russell sale al primo posto rifilando 5 secondi a Max Verstappen, mettendosi immediatamente dietro il suo compagno di squadra. Vedendo ciò, tutti i team decidono di far rientrare i propri piloti per montare gomme intermedie causando un traffico da bollino rosso in Pit lane.

F1 | Russell in vista del GP del Belgio: “Concentrati per raccogliere altri  grandi risultati”

Arrivano però le avvisaglie di ulteriore pioggia secondo i radar, rendendo critica la situazione per chi ancora deve fare un giro competitivo. Ma la pioggia non sembra voler arrivare e tutti riescono a fare più giri per cercare di passare questa sessione di qualifiche.

Immagine

Alla fine Norris termina la sessione al comando, mentre vengono eliminati Giovinazzi, Tsunoda, Schumacher, Raikkonen e Mazepin.

Immagine

Q2

La seconda sessione inizia ancora con lo spettro della pioggia imminente, portando tutti i team ad uscire immediatamente. Hamilton esce su intermedia vecchia, ma alla fine del suo giro di uscita viene chiamato ai box per montare gomma nuova, così come Bottas. Riescono entrambi però a completare un giro abbastanza competitivo, anche se non con poche difficoltà. Infatti, dopo alcuni giri dei diretti concorrenti Bottas si ritrova 13esimo, mentre Hamilton 11esimo. Grazie ad un giro finalmente competitivo Hamilton si mette secondo alle spalle di Lando Norris e davanti a Bottas. Disastro per entrambe le Ferrari, che non riescono a migliorarsi e si ritrovano entrambe escluse dalla sessione finale di qualifica.

Eliminati dal Q2 Leclerc, Latifi, Sainz, Alonso e Stroll.

Immagine

Q3

Tanto tuonò che (ri)piovve, generando un Q3 dove i team decidono di montare le gomme full-wet. Molti piloti chiedono bandiera rossa, che arriva quasi subito perché Lando Norris nel tratto di Eau-Rouge e Raidillon perde il controllo e sbatte violentemente contro il muro interno. Fortunatamente il pilota inglese esce sulle sue gambe dalla vettura, anche se leggermente dolorante al polso. I danni sono tanti e la sessione non può riprendere in breve tempo, anche perché la pioggia aumenta ulteriormente l’intensità.

Gp Belgio, testacoda per Norris: finisce contro un muro

Dopo circa mezz’ora si riprende, con i team che differenziano le proprie strategie. Molti tentano la carta intermedia, eccezion fatta per George Russell ed Esteban Ocon, che però rientrano entrambi ai box per montare gomma intermedia. Il primo giro di Lewis Hamilton è perfetto, tanto da rifilare 1 secondo a Max Verstappen. Ma George Russell dopo il secondo tentativo riesce a mettersi in prima posizione davanti a Lewis Hamilton; l’inglese a sua volta viene superato da Max Verstappen che si prende la pole position!

Di seguito i risultati completi del Q3:

+ posts