E forse alla fine è meglio così..

E forse alla fine è meglio così..

12 Ottobre 2021 0 Di Nicola Cobucci

Antonio Giovinazzi sembra sempre più lontano dalla Formula 1. Al suo posto, al fianco di Valtteri Bottas, potrebbe arrivare il cinese Guanyu Zhou.

Eh già. Forse è meglio così. Con molta probabilità Antonio Giovinazzi lascerà la Formula 1 al termine della stagione. Lascia un team che – dal suo arrivo nel 2019 – è peggiorato di stagione in stagione. Se nel 2020 le colpe maggiori erano da attribuire alla Ferrari – rea di non aver dato a Sauber un motore competitivo – la mancanza di performance nel 2021 non ha alibi.

L’Alfa Romeo Sauber è così diventato il nono team della griglia. Un team che dà spesso l’impressione di non credere in quello che fa. Uno dei team che commette più errori. Un team che riceve rimproveri da Raikkonen un Gran Premio sì e l’altro pure. Un team che – a differenza della Williams – non è capace di sfruttare le occasioni che si presentano. Perché la C41 è una vettura talmente pessima da essere seconda solo alla Haas.

Antonio Giovinazzi sembra sempre più lontano dalla Formula 1. Al suo posto, al fianco di Valtteri Bottas, potrebbe arrivare il cinese Guanyu Zhou.

La Haas in ottica 2022 ha deciso di non sviluppare minimamente la vettura per il 2021. Una scelta che – condivisibile o meno – ha sicuramente una logica dietro. Due giovani piloti, liberi di fare esperienza e senza pressioni. In vista della prossima stagione, ci sarà anche un legame più forte con la Ferrari. In molti si aspettano una Haas più competitiva dell’Alfa Romeo il prossimo anno. L’unica vera speranza per il team svizzero porta il nome di Valtteri Bottas.

Torniamo a Giovinazzi: avrebbe senso restare in Formula 1 per un solo anno, con un team del genere, solo per “tenere caldo” il sedile ad un Theo Pourchaire che – con ogni probabilità, salirà in Formula 1 nel 2023?

La Ferrari tiene ancora molto al talento di Martina Franca. Seppur non capace di trovargli un posto in Formula 1, con ogni probabilità il pilota italiano diventerebbe il terzo pilota del team di Maranello e probabilmente potrebbe svolgere numerose prove libere con la Haas, in quanto pilota che ha comunque accumulato una discreta esperienza.

Antonio Giovinazzi sembra sempre più lontano dalla Formula 1. Al suo posto, al fianco di Valtteri Bottas, potrebbe arrivare il cinese Guanyu Zhou.
Antonio Giovinazzi – 24 Ore di Le Mans

Ma soprattutto c’è un posto, disegnato su misura per Giovinazzi. Una tuta, una tuta rossa che lo aspetta. La tuta della Ferrari, seppur non in Formula 1. Perché c’è una Ferrari che sta per tornare nel WEC. Meglio lottare per vincere una 24 Ore di Le Mans con la Rossa o lottare per entrare in zona punti con un’Alfa Romeo?

Già nel 2018, seppur con le GT e con il team di AF Corse, il pilota pugliese dimostrò di essere estremamente veloce. C’è un posto nella storia che aspetta Giovinazzi. Perché la storia non si limita solo alla Formula 1. E forse alla fine, è meglio così.

+ posts