F1 | L’offerta di Andretti per entrare in F1 è stata accettata

F1 | L’offerta di Andretti per entrare in F1 è stata accettata

30 Settembre 2023 0 Di Riccardo Arcuri

Andretti rimane l’unico team in corsa per entrare come 11esimo costruttore, a seguito di tre rifiuti da parte della FIA ad altre scuderie.

Da una comunicazione della Federazione nei giorni scorsi si è evinto come questa abbia rifiutato tre proposte da parte di altrettanti costruttori, i cui nomi rimangono ovviamente sconosciuti. Ma questo non ci ferma dall’immaginare chi possano essere queste tre scuderie. Queste sembrerebbero portare il nome di Hitech, Rodin Carlin e LKYSUNZ. I primi due sono team già militanti in Formula 2 e Formula 3, mentre la terza è una startup asiatica che ha deliberatamente espresso la volontà, nel loro sito ufficiale, di entrare come scuderia (con tanto di cifre e sponsor).

La FIA avrebbe accettato solo l'offerta di Andretti

Oltre a queste, c’è uno storico team che da anni punta all’ingresso nella categoria, e parliamo del colosso americano Andretti. Ad oggi, questa è l’unica scuderia la cui richiesta non è stata rifiutata. In particolare, Rodin avrebbe instaurato un accordo di massima proprio con la casa statunitense. Dopo aver comunicato il rifiuto da parte della F1 per il loro ingresso nel circus, si sono spinti un po’ oltre con le dichiarazioni riguardo il possibile ingresso del team americano.

Le parole del proprietario David Dicker: “Apprezziamo l’opportunità di aver partecipato e mandiamo i migliori auguri ad Andretti per il loro ingresso riuscito”.

Un idea di livrea di Andretti in F!

Nulla di ufficiale per la sovracitata LKYSUNZ, ma sembra che, nonostante la loro offerta di 600mln di dollari, la Federazione abbia respinto la richiesta. Perché la FIA abbia rifiutato questa e le altre due proposte di ingresso, è qualcosa a noi sconosciuto. L’offerta di Andretti rimane quindi l’unica ad essere arrivata alla fase finale del processo di ingresso come 11esima scuderia.

Bisogna anche pensare a quello che significherebbe per la Formula 1 avere un secondo team negli States, quanto gioverebbe a Liberty Media e agli ingenti sponsor statunitensi. Assisteremo quindi al famigerato ingresso entro il 2030 da parte di Michael?

Non dimenticare di seguirci anche su Instagram e di entrare nel nostro gruppo Telegram!

+ posts