Austin e il problema buche: Gasly avverte gli altri piloti.

Austin e il problema buche: Gasly avverte gli altri piloti.

19 Ottobre 2021 0 Di Nicola Cobucci

I piloti di Formula 1 dovrebbero prepararsi per un weekend “complicato” al Gran Premio degli Stati Uniti, con alcune buche sul Circuit of the Americas che costringeranno i team a scendere a compromessi sull’assetto, secondo Pierre Gasly.

Le buche – un po’ come a Roma –  sono state sempre presenti ad Austin, con l’instabilità del terreno su cui è costruito il circuito che ha portato a una superficie irregolare.

Mentre il lavoro è stato svolto regolarmente in pista per cercare di migliorare la situazione, i dossi sono stati un importante punto di discussione durante la recente gara di MotoGP, poiché i piloti si sono lamentati.

I piloti di Formula 1 dovrebbero prepararsi per un weekend "complicato" al Gran Premio degli Stati Uniti, con alcune buche ad Austin che costringeranno i team a scendere a compromessi sull’assetto, secondo Pierre Gasly.

È stata avanzata una richiesta per il rifacimento della pista delle aree più colpite per il 2022 prima del ritorno della MotoGP.

Sulla scia dei problemi con la MotoGP, il direttore di gara della Formula 1 Michael Masi è stato in contatto con il circuito e ha chiesto di lavorare per eliminare le asperità peggiori.

Ma con il problema che difficilmente verrà risolto completamente, Gasly pensa che il weekend di Austin potrebbe essere particolarmente difficile, soprattutto perché i dossi erano già piuttosto fastidiosi quando la Formula 1 ha corso ad Austin nel 2019.

I piloti di Formula 1 dovrebbero prepararsi per un weekend "complicato" al Gran Premio degli Stati Uniti, con alcune buche ad Austin che costringeranno i team a scendere a compromessi sull’assetto, secondo Pierre Gasly.

“Penso che potrebbe essere piuttosto complicato questo fine settimana”, ha detto il francese. “Avendo visto la MotoGP qualche settimana fa, le buche che erano già piuttosto fastidiose l’ultima volta che abbiamo corso lì, ora sembrano ancora più gravi. Richiederà una sorta di compromesso sulla messa a punto, ma non lo sapremo davvero fino a quando non ci arriveremo. Non sono particolarmente preoccupato, perché la nostra macchina sta funzionando bene ovunque al momento e dobbiamo solo evitare qualsiasi problema in attesa di tenderci un’imboscata, per poter continuare ad avvicinarci ad Alpine in campionato.”

+ posts