Hamilton rivela su quale circuito gli piacerebbe correre

Hamilton rivela su quale circuito gli piacerebbe correre

1 Novembre 2021 0 Di Daniele Donzelli

Hamilton ha espresso il suo desiderio di gareggiare in Sudafrica, e spera che questo possa accadere a breve. Inoltre, si è esposto sulla questione delle 3 gare negli USA.

Da diverso tempo il Sudafrica sta provando da tempo a tornare nel calendario della F1, come fece regolarmente per un trentina d’anni, dal 1962 al 1993. Di fatto però, il Circus non fa tappa al circuito del Kyalami da ben 28 anni. Un’occasione per riprendersi il posto potrebbe arrivare nel giro di pochi anni, con i calendari sempre più lunghi e fitti. Un eventuale ritorno nello storica pista sarebbe importante anche per il continente africano, che non ospita una gara appunto dal 1993.

Anche i fan di certo non sarebbero dispiaciuti di questo ritorno, vedendo l’entusiasmo che hanno suscitato nello scorso anno i circuiti “old style” come Imola, Nurburgring e l’Istanbul Park. Inoltre il layout del tracciato (qui un giro onboard) è generalmente apprezzato, sia dai giovani che dai fan di lunga data.

Kyalami eyes South Africa F1 GP return in two years
Il circuito Kyalami

Il desiderio di Lewis

Sicuramente l’elemento di inclusione dell’Africa all’interno del calendario è fondamentale per Lewis Hamilton, spesso molto attivo da questo punto di vista. Rispondendo alla domanda “Su quale circuito ti piacerebbe correre?” l’inglese ha infatti affermato che per lui sarebbe molto importante correre in Sudafrica:

“Un posto che mi sta molto a cuore e in cui penso sia importante correre è il Sudafrica. Credo che ci sia un gran seguito lì e che sia importante mostrare al pubblico le bellezze di quel luogo” ha detto a F1.com dopo il GP di Austin.

In un calendario già stretto dal punto di vista della logistica viene difficile pensare alla tappa africana, che sarebbe lontana più o meno da tutti gli altri circuiti su cui si corre. Speriamo però che questo non impedisca al Kyalami di ottenere il posto che l’Africa merita nei prossimi 2 o 3 anni.

We're missing a South African GP' - Could F1 return to Kyalami? | Wheels

La questione USA

Dopo il grandissimo successo dell’ultimo gran premio, uno degli argomenti più discussi sia tra i fan che tra gli addetti ai lavori sono le gare negli USA. Già a partire dal 2022 si aggiungerà un secondo evento a Miami, e addirittura si pensa alla sede che ospiterà il terzo GP degli Stati Uniti tra qualche anno.

Hamilton ha detto la sua anche su questo tema. Lewis ha spiegato che secondo lui il fatto di ospitare 3 gare nello stesso paese non è assolutamente un problema per lo sport:

“Il GP degli Stati Uniti è fantastico. Ma è una nazione talmente grande che una sola gara non è sufficiente per trasmettere la cultura del nostro sport e per catturare l’attenzione dei fan. Credo che ci sia bisogno di farne almeno due – ha affermato il britannico – Miami il prossimo anno sarà incredibile, come Austin. Non so dove abbiano intenzione di correre la terza gara – ha continuato – ma non sono contrario. Penso siano interessanti questi mini campionati qui, non è male per il nostro sport.

+ posts