GP Spagna – Analisi passo gara: Vola Verstappen, Ferrari rimandata

GP Spagna – Analisi passo gara: Vola Verstappen, Ferrari rimandata

20 Maggio 2022 0 Di Daniele Donzelli

L’analisi del passo gara delle FP2 mostra un Verstappen molto forte. La Ferrari non sembra all’altezza, da tenere d’occhio la Mercedes.

Come accade sempre nel corso della seconda sessione di prove libere, tutte le squadre si concentrano sulla simulazione del passo gara. Questi long run sono importanti: forniscono infatti alle squadre delle indicazioni precise sulla gara. Analizziamo quindi i tempi sul giro dei piloti per cercare di intuire i valori in campo in questo weekend!

Red Bull

Iniziamo con la scuderia che è probabilmente la favorita per la conquista della vittoria in terra spagnola. La squadra austriaca ha deciso di differenziare il lavoro, affidando a Verstappen il compito di testare la gomma gialla e a Perez quello di girare con la rossa. L’olandese ha completato ben 13 giri mantenendo un ritmo piuttosto costante considerando anche l’elevato degrado. Il campione in carica ha girato sul piede del 25 alto/26 basso, con picchi notevoli (1:25.1 al primo giro).
Perez, invece, è riuscito a gestire piuttosto bene la sua gomma soft, girando circa 3 decimi più lento di Verstappen, per un ritmo medio che si aggira attorno al 26 e mezzo. Va sottolineato che la gomma rossa potrebbe non essere utilizzata in gara visto il rapido degrado.

Ferrari

Lavoro diviso anche in casa Ferrari. Leclerc ha completato il suo stint più significativo con gomma gialla, mentre Sainz ha montato la soft. La F1-75 non è sembrata particolarmente competitiva per quanto riguarda il ritmo gara: la Red Bull, almeno per ora, gira su tempi migliori. Il leader del mondiale ha completato 11 giri con gomma gialla. Charles ha iniziato il suo stint con degli incoraggianti 25 alti, ma la gomma è crollata dopo non molto tempo, e il monegasco si è ritrovato addirittura a girare in 27.0. Inoltre, ha fatto segnare un 1:24.9 (miglior giro in simulazione passo gara) con la gomma rossa dopo un rapido pit stop.

Non troppo diversa la situazione di Sainz, che ha completato 3 passaggi sotto il muro del 26 per poi però passare al 26 medio e addirittura al 27. Lo spagnolo ha poi montato una gomma gialla, con cui ha portato a termine 3 giri significativi, ma già nell’ultimo di questi si è ritrovato a girare in 26 e mezzo. Non sembra il migliore dei weekend per la Ferrari…

GP Spagna - Analisi passo gara: Vola Verstappen, Ferrari rimandata

Mercedes

Interessante, poi, il passo gara della Mercedes. La scuderia di Brackley è apparsa in forma in queste sessioni di libere. Infatti, Russell e Hamilton sono riusciti a girare su tempi non distanti dai due top team. Addirittura, George ha fisicamente raggiunto Leclerc in pista durante la simulazione. Alcuni giri sono stati condizionati da ciò, con il pilota della Ferrari che lo ha probabilmente un po’ rallentato. In ogni caso, il nativo di King’s Lynn ha completato 8 passaggi significativi con la media, tutti abbastanza costanti attorno al 26.5, con un picco in 25.8 al primo giro.
Hamilton ha invece provato il passo gara sia con la soft che con la media. Il 7 volte campione del mondo ha portato a termine 2 giri sotto il 26 con la rossa, per poi andare a girare in 26 basso/medio con la gialla. All’ottavo giro ha addirittura fatto registrare un 1:25.7, per concludere però con un 27.0. Il ritmo gara non sembra distante perlomeno da quello della Ferrari…

GP Spagna - Analisi passo gara: Vola Verstappen, Ferrari rimandata

Per quanto riguarda la lotta a centro gruppo, l’Aston Martin ha mostrato un ritmo abbastanza interessante. La scuderia inglese, che ha portato una “versione b” qui a Barcellona, ha lavorato bene, in particolare con Sebastian Vettel. Il tedesco ha completato 13 tornate di rilievo, di cui 8 con gomma media e 5 con gomma soft. Il quattro volte campione del mondo ha fatto registrare dei buoni crono nei primi 3 passaggi (tutti sul 26) salvo poi crollare sul ritmo del 27 alto. Più costante, invece, il suo ritmo con gomma rossa. In questo secondo stint Vettel ha girato sempre tra l’1:26.8 e l’1:27.0.
Il passo gara dell’Alpine, e nello specifico quello di Alonso, non è particolarmente diverso. L’idolo locale ha iniziato la sua simulazione con la media girando sul 27 basso per 5 passaggi. Gli pneumatici hanno però perso prestazione, e Alonso si è ritrovato a girare quasi un secondo più piano nelle restanti 4 tornate.

In ogni caso, c’è ancora del tempo per i team per mettere a posto gli ultimi dettagli nella FP3 di domani, nella speranza di trovarsi nelle condizioni migliori per qualifiche a gara. Appuntamento a domani pomeriggio alle 13!

GP Spagna - Analisi passo gara: Vola Verstappen, Ferrari rimandata
Dati tratti da https://f1grandprix.motorionline.com/f1
+ posts