Jos Verstappen accusa la Red Bull: “A Monaco non hanno aiutato Max.”

Jos Verstappen accusa la Red Bull: “A Monaco non hanno aiutato Max.”

31 Maggio 2022 0 Di Nicola Cobucci

Jos Verstappen crede che la Red Bull avrebbe dovuto fare di più per aiutare suo figlio a Monaco. Il fine settimana di Max è stato pieno di difficoltà e Jos accusa la squadra di Milton Keynes di non aver scommesso sul leader del campionato.

Jos Verstappen ci è andato giù pesante. L’ex pilota della Arrows vede un problema con l’auto di quest’anno. A detta di Jos, la RB18 non si adatta allo stile di guida di suo figlio e punta il dito contro la Red Bull per non aver fatto abbastanza per aiutare Max a Monaco.

“Come padre sono rimasto deluso dalla gara. Il terzo posto di Max è stato molto deludente. Abbiamo visto tutti che è stato un weekend difficile per lui. A cominciare dalla macchina, che non ha ancora le caratteristiche per il suo stile di guida. Max ha pochissimo grip sull’avantreno e soprattutto a Monaco, con tutte queste curve corte, serve una macchina che giri molto veloce. Per lui è stato difficile”, ha commentato Jos nella sua rubrica sul sito di Max.

“La Red Bull ha ottenuto un buon risultato, ma allo stesso tempo ha esercitato poca influenza nell’aiutare Max ad andare avanti. Il fatto che sia arrivato terzo è stato dovuto all’errore della Ferrari di quella seconda sosta di Charles Leclerc. Non hanno aiutato Max. La strategia è andata completamente a favore di Checo. Lo trovo deludente e mi sarebbe piaciuto che fosse diverso per il leader del campionato”, ha aggiunto Jos.

Jos Verstappen crede che la Red Bull avrebbe dovuto fare di più per aiutare suo figlio a Monaco. Il fine settimana di Max è stato pieno di difficoltà e Jos accusa la squadra di Milton Keynes di non aver scommesso sul leader del campionato.

Il padre di Max riconosce che non è obiettivo, ma ritiene che la Red Bull avrebbe dovuto scommettere di più su suo figlio. Crede che a Monaco abbiano perso dieci punti che avrebbero potuto essere facilmente raggiunti e ricorda che ogni punto conta.

“Mi sarebbe piaciuto che avessero scommesso su Max , ma ovviamente non sono del tutto obiettivo. Penso che abbiano buttato via quelli che potevano essere dieci punti per Max. Soprattutto con i due ritiri che abbiamo avuto, abbiamo bisogno di ogni punto. Non bisogna dimenticare che la Ferrari in questo momento ha una macchina migliore, soprattutto in qualifica”, ha espresso Jos per chiudere.

+ posts