F1 | Gara Gran Premio del Canada: vittoria per Max Verstappen. 5° Leclerc.

F1 | Gara Gran Premio del Canada: vittoria per Max Verstappen. 5° Leclerc.

19 Giugno 2022 0 Di Alberto Ghioni

Gran gara dell’olandese che resiste fino all’ultimo agli attacchi di Carlos Sainz. Leclerc chiude 5°, con una strategia ancora zoppa.

Dopo la pioggia di ieri, splende il sole in quel di Montreal per la gara di F1. Verstappen ieri sembrava irraggiungibile, riuscirà oggi il duo spagnolo alle sue spalle a scalfirlo? O ci penserà Charles Leclerc dalle retrovie?

La partenza

Alcuni piloti optano per la gomma dura in partenza, per differenziare la strategia: tra questi ci sono Leclerc, Norris, Perez e Bottas. Si spengono i semafori e Verstappen scappa immediatamente, mentre Leclerc e Russell passano rispettivamente Latifi e Schumacher. Alla fine del primo giro Bottas va lungo, senza però riportare danni, mentre poco dopo Leclerc passa Gasly per la 17esima posizione.

F1

Nel frattempo un replay mostra come Magnussen abbia leggermente danneggiato l’ala in una lotta Lewis Hamilton. Sainz passa Alonso e sale in seconda posizione, ma si trova già a quasi 3 secondi da Verstappen, e Leclerc passa Stroll, ritrovandosi in 16esima posizione. Durante il 5° giro Russell sorpassa Magnussen, mentre Carlos Sainz fa siglare il giro più veloce della gara.

Vettel e Gasly sono i primi ad entrare ai box già al 7° giro, per passare da gomma media a gomma dura: il primo viene quindi scavalcato da Leclerc che sale in 15esima posizione. Kevin Magnussen, a sua volta, è costretto a rientrare ai box, dato che la direzione gara ha ritenuto troppo pericolosa la sua ala anteriore danneggiata.

Problemi per Perez

All’ottavo giro Perez è costretto al ritiro a causa di un problema al motore; perciò viene dispiegata la Virtual Safety Car. Ne approfitta Max Verstappen per fare il pit stop, così come Lewis Hamilton: Sainz è quindi il leader virtuale della gara per il momento, almeno finché non effettuerà il suo pit stop. L’inglese si trova in lotta con Ocon, ma in poco meno di qualche curva riesce a superarlo, salendo in 5° posizione. Alla fine del 14esimo giro Leclerc passa Norris, mettendosi a due posizione dalla zona punti.

F1

Verstappen ripassa Fernando Alonso, il quale sembra essere in leggera difficoltà in questa fase di gara. Nel frattempo Leclerc è bloccato dietro il duo Bottas-Albon, col primo che non riesce a passaere il Thailandese, che riesce a difendersi grazie all’alta velocità in rettilineo della Williams. Alla fine il finlandese riesce a superare Albon, portandosi dietro il pilota della Ferrari che sale in 11esima posizione.

Problemi anche per Mick Schumacher, che si ferma nella stessa curva dove si è fermato Perez: come prima esce la VSC, ma Sainz e Alonso non riescono a fare il pit stop subito poiché già transitati sul rettilineo. Al giro successivo lo spagnolo della Ferrari riesce a rientrare, ma mentre fa il pit stop si ritorna in regime di bandiera verde. Per questo Carlos sarà costretto a difendersi da Hamilton e a superare poi Fernando Alonso.

F1

Le fasi centrali della gara

Immagine

In poco tempo Sainz riesce a superare Alonso, mettendosi all’inseguimento del leader del mondiale, che è davanti di 10 secondi. L’asturiano viene sorpassato anche da Lewis Hamilton, per questo qualche giro dopo viene richiamato ai box, ma rientra dietro Ocon e Leclerc. Il monegasco si lamenta di avere poco grip in uscita dalle curve, il che non gli permette di sopravanzare il francese.

F1

Nel frattempo Max Verstappen si lamenta di non avere molto grip nelle gomme, infatti la sua leadership è scesa di circa 3 secondi. Al 42esimo giro Charles Leclerc rientra ai box per montare gomma media nuova: a causa di un errore ai box si trova dietro ad un trenino di quattro macchine, capitanato da Lance Stroll. Al giro successivo anche Max Verstappen rientra ai box montando gomma dura nuova e uscendo dietro Lewis Hamilton.

Immagine

Il campione del mondo si libera facilmente dell’inglese, il quale rientra ai box per montare a sua volta gomme dure nuove. Leclerc sale in nona posizione, superando nell’ordine Ricciardo, Tsunoda e Zhou. Il monegasco guadagna un’altra posizione, dal momento che Stroll rientra ai box.

Al giro 49 Tsunoda va a muro in uscita dai box, il che fa uscire la Safety car: questo permette a Carlos Sainz di rientrare si dietro a Verstappen, ma con gomma fresca e con un distacco minimo. Questa neutralizzazione della gara permette anche alle due alpine di fare una sosta e di rientrare davanti a Charles Leclerc.

Immagine

La ripartenza

Al giro 55 si riparte, ma nessuno riesce a effettuare alcun sorpasso nelle prime curve. Verstappen prova a fuggire, ma Carlos Sainz sigla il giro veloce per qualche millesimo e rimane in zona DRS dall’olandese. Leclerc passa Alonso al tornantino durante il giro 58, ma al giro successivo nel tentativo di passare Ocon va lungo ed è costretto a tagliare la chicane e a far passare Ocon. Al giro 60 Leclerc passa Ocon di nuovo in curva 10, mentre Sainz non riesce ancora a passare la Red Bull del leader del mondiale.

Alla fine non ce la fa lo spagnolo, è Verstappen a tagliare il traguardo per primo, con Lewis Hamilton che chiude il podio davanti a George Russell. 5° Leclerc che recupera ben 14 posizioni.

+ posts