Aston Martin, la delusione del sabato: prestazione inspiegabile

Aston Martin, la delusione del sabato: prestazione inspiegabile

19 Giugno 2022 0 Di Daniele Donzelli

L’Aston Martin arrivava con grandi aspettative alle qualifiche in Canada, ma entrambi i piloti sono stati eliminati in Q1. Che cos’è successo a Vettel e Stroll?

Dopo la buona FP3, l’Aston Martin era considerata come una delle possibili sorprese per le qualifiche canadesi. Vettel, molto forte nell’ultima sessione di libere sul bagnato, ha mostrato anche un gran passo gara. Anche Stroll era un possibile indiziato per una buona prestazione: il pilota di casa ha spesso sfoderato grandi prestazioni in condizioni di bagnato. Le premesse, quindi, erano ottime. La squadra era probabilmente pronta ad una buona giornata. Eppure, la realtà è stata completamente diversa.

Nella prima parte della Q1, nessuno dei due piloti Aston Martin è riuscito a far segnare tempi che potessero garantire una qualificazione alla Q2. La squadra ha quindi deciso di forninre ad entrambi un nuovo set di gomme full wet. Ma neanche questo accorgimento ha aiutato Vettel e Stroll, che hanno concluso rispettivamente in P17 e P18. I due piloti, nelle dichiarazioni post qualifiche riportate da formulapassion.it, non si capacitano di questo cattivo risultato.

“Non so dove sia finito il nostro ritmo. Non abbiamo effettuato molte modifiche tra le PL3 e le qualifiche. Siamo stati troppo lenti e non riusciamo a capire il perché” ha esordito Vettel. “È un peccato, perché avremmo potuto fare una buona qualifica oggi. Considerato il feeling [nelle qualifiche] con la vettura, i nostri tempi non ci stupiscono. La macchina era molto difficile da guidare, scivolava e aveva un posteriore molto debole. Dobbiamo esaminare i dati perché è chiaro che qualcosa non ha funzionato”.

In ogni caso, Vettel non ha intenzione di arrendersi, e cercherà di recuperare il più possibile in gara: “Resto comunque ottimista per la gara; questa posizione ci mette in difficoltà, ma abbiamo mostrato un buon ritmo nelle prove del venerdì e possiamo recuperare“ ha dichiarato il pilota Aston Martin.

Aston Martin, la delusione del sabato: prestazione inspiegabile

Anche Stroll si è detto deluso dal risultato delle qualifiche. In particolare, il canadese si è lamentato della mancanza di grip.

Eravamo abbastanza forti nelle PL3è stato deludente non riuscire a replicarci nelle qualifiche. In Q1 non c’era grip e siamo rimasti in fondo al gruppo. La bandiera gialla verso la fine della sessione ci ha impedito di migliorare ulteriormente i nostri tempi, proprio quando la pista, visto che si asciugava, era più veloce”.

Così come Vettel, però, anche il suo compagno di squadra pensa di avere un buon ritmo: “Sarà difficile partire dal fondo dello schieramento, ma le prove libere hanno dimostrato che la nostra vettura ha un buon passo e faremo del nostro meglio per andare a punti” ha concluso il pilota di casa.

+ posts