L’errore di Leclerc allontana il monegasco dal sogno mondiale.

L’errore di Leclerc allontana il monegasco dal sogno mondiale.

24 Luglio 2022 0 Di Giuseppe Ruffo

Altro week-end doloroso per la Ferrari: Verstappen e Red Bull allungano in classifica.

Dopo solo due weekend di distacco dall’ultima gara deludente in Gran Bretagna, Charles Leclerc anche oggi ha dovuto spiegare l’ennesima occasione non capitalizzata da lui e il proprio team.

Il monegasco, infatti, al giro 18 ha perso il controllo della propria F1-75; rimanendo bloccato nelle barriere della Beaussett.

Altro Week-end doloroso per la Ferrari: Verstappen e Red Bull allungano in classifica.

Ai microfoni dei giornalisti Charles ha dimostrato grande maturità e onestà ammettendo che a condizionare la sua corsa è stato un suo errore.

“Sento di essere al livello più alto della mia carriera dall’inizio della stagione. Sfortunatamente non ha senso dare il meglio di me se poi commetto questi errori”. Sono le sue parole.

Leclerc non perde però la speranza di poter vincere il campionato, sebbene ora i punti persi cominciano ad essere tanti:

“Penso che ci siano 32 punti in totale che mancano alla mia classifica: 25 oggi, perchè la vittoria era perfettamente alla nostra portata, e sette a Imola.”

“Quindi se alla fine dell’anno non vincerò il mondiale per 32 punti sarà esclusivamente per colpa mia. Tuttavia per la seconda metà della stagione ho bisogno di essere al top se voglio essere un campione del mondo”.

Altro Week-end doloroso per la Ferrari: Verstappen e Red Bull allungano in classifica.

Infine, riguardo la sua auto Leclerc ha spiegato come in realtà il sovrasterzo da lui accusato sin dai primi giri fosse programmato per non far soffrire troppo le gomme anteriori.

“Abbiamo dovuto lavorare con un margine di equilibrio molto ridotto per tutto il weekend. Mi piace avere una macchina sovrasterzante, ma ogni volta che si alzano le temperature è molto difficile averci a che fare. Non sono stato molto prudente e ho pagato il prezzo di aver commesso un grosso errore durante la gara”.

“Dopo l’impatto non potevo fare retromarcia ed è stato un peccato perché poi vedendo la vettura non era troppo danneggiata. Potevo ancora correre.”

“Ma questo è un dettaglio. Prima di tutto non devo mettere la mia Ferrari nel muro e solo dopo dovremmo pensare al farla funzionare al meglio.”

+ posts