Perez sull’addio di Vettel: “Comprendo la sua scelta, gli manca la motivazione.”

Perez sull’addio di Vettel: “Comprendo la sua scelta, gli manca la motivazione.”

6 Agosto 2022 0 Di Giuseppe Ruffo

La decisione del tedesco scuote l’intero circus, ma il messicano fa luce sulle possibili ragioni che hanno spinto Seb a compiere questa scelta.

Con l’addio alla Formula Uno di Sebastian Vettel per dedicarsi alla cura dei suoi affetti, essendo in una situazione analoga, Sergio Perez ha deciso di esporsi e spiegare alla stampa quanto in realtà la vita del pilota sia dura per un capofamiglia.

Ciò che più ha rimarcato il messicano, però, è il fatto di come ogni giorno passato con la famiglia potrebbe essere potenzialmente l’ultimo. Andiamolo a sentire:

La decisione del tedesco squote l'intero circus, ma il messicano fa luce sulle possibili ragioni dietro questa scelta.

“Ogni volta che vai via, pensi che quello che dai ai tuoi figli potrebbe essere un addio.” Ha detto Perez.

“Il nostro è un lavoro difficile. È uno sport che ti toglie tutto della tua vita personale. Fondamentalmente non hai una vita privata o degli interessi da poter coltivare perché lavori sempre.”

“Ti alleni sempre e stai molto attento a quello che mangi seguendo una dieta ferrea, e di questo purtroppo i tuoi figli ne risentono.” E’ la testimonianza del pilota Red Bull

Solidarietà fra colleghi

La decisione del tedesco squote l'intero circus, ma il messicano fa luce sulle possibili ragioni dietro questa scelta.

Nell’intervista Perez ha espresso apertamente la sua opinione secondo la quale la decisione di Sebastian sia perfettamente comprensibile visti anche i grandi successi ottenuti dal tedesco, sebbene ipotizzi che fra le ragioni che stanno alla base di questa scelta vi sia anche una grande mancanza di motivazione:

“I suoi motivi sono completamente accettabili e comprensibili, ma penso che quando hai un progetto che è competitivo e ti motiva, vuoi continuare ad essere qui, nonostante la posta in gioco sia altissima.

“A volte capita che non sei più disposto a pagare questo prezzo, ed è allora che faresti meglio a dire addio allo sport”.

+ posts