Vettel dice la sua su Hulkenberg e il suo potenziale

Vettel dice la sua su Hulkenberg e il suo potenziale

8 Dicembre 2022 0 Di Federico Mantovani

Sebastian Vettel crede che Hulkenberg abbia il potenziale necessario per stare in Formula 1 e salire sul podio.

L’ultima vittoria di Nico Hulkenberg risale al 2009, stagione in cui Nico corse in GP2 ottenendo 5 vittorie. Questa fu anche l’ultima stagione in cui salì sul podio.

L’anno dopo debuttò in Formula 1 con la Williams e si mise in mostra grazie alla Pole Position nel GP del Brasile. Negli anni seguenti guidò per Force India, Sauber e Reanult fino ad abbandonare la categoria a fine 2019.

Durante questo periodo non riuscì mai a salire sul podio. Infatti, il tedesco detiene il record di pilota con più partenze in F1 senza mai essere salito sul podio.

Durante gli anni ha avuto varie possibilità, tra cui la più nitida nel GP di Germania del 2019, quando andò a sbattere mentre si trovava in terza posizione. “Fa male e domani lo farà ancora di più” disse il tedesco in una conferenza post-gara.

Dopo avere lasciato la Renault, diventò terzo pilota Aston Martin, con la quale ha disputato 4 gare in 3 stagioni e conquistato 10 punti.

Ma la volontà di Guenther Steiner (TP del team Haas) di sostituire Mick Schumacher lo ha condotto a scegliere Nico come pilota da affiancare a Magnussen per la prossima stagione.

Le parole di Vettel

Recentemente Sebastian Vettel ha parlato anche del suo connazionale.

“Nico è uno dei piloti più talentuosi. Ogni volta che è salito in macchina, ha dimostrato di essere un pilota molto veloce.”

Seb ha poi parlato del fatto che Hulkenberg non sia ancora riuscito a salire sul podio:Probabilmente non era nell’auto giusta al momento giusto. Può succedere. Se fosse capitato a me, probabilmente la mia carriera sarebbe stata differente.” Ha commentato Vettel con la sua solita onestà e umiltà.

Nico Hulkenberg e il record che nessuno vorrebbe

Il 35enne ha collezionato 181 partenze in Formula 1, ma senza mai salire sul podio e detiene questo record davanti ad Adrian Sutil (128) e a Pierluigi Martini (119).

Dal momento che nel 2019 si trovava senza sedile, sembrava che il suo record sarebbe rimasto intatto per vari anni, ma ora che è tornato tutto può succedere, e la sua speranza è proprio quella di cancellare il suo record.

Per ironia della sorte, anche se “Hulk” dovesse arrivare in top-3, sarebbe detentore di un altro record negativo, ovvero il maggior numero di gare disputate prima di salire sul podio.

Al momento, questo record lo detiene Carlos Sainz, che conquistò il suo primo podio dopo 101 gare. Perciò, in caso di podio, Hulkenberg otterrebbe di gran lunga il primato.

+ posts