Ricciardo – Norris : una line-up di fuoco?

Ricciardo – Norris : una line-up di fuoco?

15 Febbraio 2021 4 Di priscamanzoni

La sentite anche voi questa aria frizzante, questo vento di Febbraio che annuncia la nuova stagione… di Formula 1. Ebbene sì, atteso come le dirette di Giuseppe Conte ad Aprile, oggi ci sarà lancio della prima vettura da competizione per l’anno 2021: la MCL35M, la nuova produzione di casa Mclaren. La scuderia vuole continuare sulla sua scia positiva introducendo diversi cambiamenti significativi: un nuovo motore, un nuovo musetto (Così appare dalle foto) e una nuova, attesa line-up composta da Daniel Ricciardo e Lando Norris. 

Da un lato, questa coppia, composta da individui noti per la loro personalità mediatica,è perfetta per il marketing e il PR, dall’altro, però, non sono così sicura che l’amicizia e le risate continueranno anche dentro il box. Certo, nessuno si aspetta che il tuo compagno di squadra sia il tuo migliore amico (anzi, è il tuo primo rivale), eppure ho come il presentimento che i due faranno scintille (Nel verso senso della parola, prima o poi si butteranno fuori a vicenda).

Questi piloti sono due cavalli scalpitanti e una squadra come la Mclaren può permette loro di dare il massimo. Entrambi hanno molto da dimostrare: Ricciardo ha avuto la sua stagione di gloria nel periodo Red Bull che, però, sembra essere scemata in Renault; l’anno scorso ha ottenuto due podi, ma una gara era lì e quella dopo era fuori dai punti, molto spesso per limiti della vettura. La Mclaren è la carta perfetta per “Redemption Dan”: sarà il suo modo di mostrare che ha ancora fame, che ha ancora talento, che non è prossimo al ritiro, nonostante tutti i giovani che spingono, e, perchè no, può puntare a quel titolo mondiale che ancora gli manca.

Norris, invece, deve dimostrare che non è più il rookie che grida canta in radio, ma che ha acquistato maturità, velocità, esperienza e che, in un futuro, potrà competere con le giovani stelle di oggi. Egli è il padrone di casa, ha già fatto due anni con la scuderia e ne ha fatto il suo regno, perciò deve dimostrare al nuovo compagno, con molta più esperienza e vittorie in tasca, che tra una battuta e l’altra ci si batte anche in pista. Entrambi hanno fame e non mollano facilmente, per questo non mi aspetto più ordini di squadra rispettati senza fare storie (Presenti in entrambi le squadre, specialmente in Renault), ma grinta, cattiveria, rivalità. Vuoi il posto? Vieni a prenderlo. Non mi dai la scia alla partenza come avevamo stabilito? Ti sto col fiato sul collo.

Una grande responsabilità sarà anche in mano alla squadra, che, nel caso in cui questo accadrà, dovrà dimostrare di saper gestire la situazione per non commettere certi errori del passato e per saper valorizzare le due gemme che si trova. Solo il tempo lo dirà, nel frattempo abbassiamo le luci e godiamoci la prima macchina dell’anno. 

+ posts