Charles Leclerc e il suo cauto ottimismo per il motore Ferrari.

Charles Leclerc e il suo cauto ottimismo per il motore Ferrari.

7 Marzo 2021 2 Di Nicola Cobucci
Tempo di lettura: 1 Minuto

Charles Leclerc è cauto sulle prospettive che la Ferrari si unisca alla battaglia per la vittoria in questa stagione all’arrivo di una nuova power unit.

La Ferrari ha concluso la scorsa stagione con un deludente sesto posto nella classifica costruttori, penalizzata da una Power Unit ridimensionata. Un motore non all’altezza non ha permesso alla scuderia di Maranello di lottare con i suoi storici rivali. Nelle parole riportate da GPFans.com, Leclerc è ottimista sulle capacità del nuovo propulsore ma, allo stesso tempo, rimane cauto sull’entità dei progressi della nuova Power Unit. “Penso che sia molto difficile rispondere prima della prima gara”, ha detto il monegasco.

“Sicuramente sembra un bel passo in avanti, c’è stato molto lavoro qui. Siamo stati a Maranello con Carlos fin dall’inizio della stagione, spingendo molto e vedendo i miglioramenti del macchina. Sembra sempre positivo sulla carta, ma poi dobbiamo vedere cosa hanno fatto gli altri e dove siamo rispetto a loro. Sono fiducioso che la squadra stia dando il massimo e ora dobbiamo capire, e capiremo solo alla prima gara.”

Leclerc sarà affiancato da Carlos Sainz per la prima volta quest’anno, con l’ex pilota della McLaren che spera che la mossa aumenti le sue possibilità di diventare campione del mondo. Lo spagnolo ha fatto eco al pensiero del suo nuovo compagno di squadra, anche se ha espresso quanto fosse stato impressionato dal lavoro svolto dalla squadra per recuperare il margine durante l’inverno.

Charles Leclerc - Bahrain

“In questo momento, onestamente, è impossibile saperlo”, ha aggiunto Sainz.

“Sappiamo cosa abbiamo fatto, sappiamo cosa dicono le nostre simulazioni, dove dovremmo essere in termini di velocità massima, resistenza e potenza, eccetera. Ovviamente abbiamo tutti quei numeri, ma senza i numeri dei nostri concorrenti davanti a noi è quasi impossibile prevedere dove ci porterà.”

“Sono felice e orgoglioso degli sforzi di tutta la squadra. Stiamo facendo buoni progressi, ma fino a quando non vedremo cosa hanno fatto i nostri rivali, sarà impossibile sapere se è abbastanza o meno.”

+ posts